Giovedì, 23 Settembre 2021
Basket

La Bakery ci crede fino all'ultimo secondo e fa suo il derby di Supercoppa con l'Assigeco dopo un supplementare

I biancorossi partono a razzo ma poi sono costretti a inseguire per tre quarti di gara. Nel finale guizzo della squadra di Campanella che chiude 72-68 e festeggia con i propri tifosi

Ci sono tante partite da raccontare. Il primo quarto in cui la Bakery sorprende l’Assigeco e piazza subito un parziale che affossa inizialmente i padroni di casa, la parte centrale in cui la formazione di Salieri diventa padrona dell’incontro fino ad avere anche 15 punti di vantaggio, i cinque minuti finali quando i biancorossi, ormai dati erroneamente per morti, invertono la tendenza e arrivano a pareggiare a pochi secondi al termine. Poi ci sarebbero anche i supplementari, dove tocca ai biancorossi, trascinati da un gruppo numeroso di sostenitori, mettere con decisione la testa avanti e conquistare la vittoria.

Torna il derby ed ecco nuovamente una valanga di emozioni: vince la Bakery 72-68 nella prima sfida di Supercoppa che premia la formazione brava a crederci fino all’ultimo secondo e anche oltre. Complessivamente non è stata una partita spettacolare, ma d’altronde era da mettere in preventivo essendo la prima uscita ufficiale della stagione, ma una gara in cui gli spettatori hanno fatto il pieno di emozioni. Confronto migliore non poteva esserci per la riapertura del PalaBanca, che ha fatto da degna cornice a un incontro dai mille volti.

LA PARTITA – Ci sono assenze pesanti nelle due squadre: fra i padroni di casa manca De Voe, negli ospiti capitan Perin è in panchina ma inutilizzabile.

Neanche il tempo di trovare il posto che si registra l’avvio razzo della Bakery, capace di volare subito 8-0. Lo schiaffo e il time out di Salieri svegliano l’Assigeco che inizia a giocare puntando su un Sabatini che prova a sparigliare le carte e su un Gajic finalizzatore. Dall’altra parte tocca a Bonacini e Raivio mettere in difficoltà i padroni di casa trovando poi Morse sotto canestro. Entra anche Pascolo che subito porta qualità in casa Assigeco, anche se dopo 10’ la Bakery mantiene il break iniziale di 8 punti: 17-11.

Poi però la squadra di Campanella si inchioda a 17, non trova più la retina e l’Assigeco ne approfitta agganciandosi nel punteggio dopo 2’ del secondo quarto. E dopo poco meno di 15 minuti la tripla di Gajic vale il primo vantaggio 22-20. I ragazzi di Salieri crescono, e parecchio, anche in difesa, tanto che in un paio di occasioni la Bakery fa una grande fatica a concludere l’azione nel tempo consentito. Pascolo è il trascinatore e quando trova il canestro in sottomano il tabellone segna 30-20 per l’Assigeco. I biancorossi non sono precisi nemmeno ai liberi e nel momento in cui Querci ruba l’ultimo pallone del primo tempo si capisce che in questa fase dominano i padroni di casa fino al 32-21 di metà gara.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Bakery ci crede fino all'ultimo secondo e fa suo il derby di Supercoppa con l'Assigeco dopo un supplementare

SportPiacenza è in caricamento