menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quaranta minuti di equilibrio, alla fine la Bakery cede a Chieti

Gara giocata punto a punto fino agli ultimi secondi: ai biancorossi non bastano 15 punti di Perin e 12 di Birindelli

La Bakery Piacenza non riesce a replicare l’ottima prova casalinga contro Senigallia e al PalaTricalle i padroni di casa di Chieti hanno la meglio sulla formazione biancorossa per 67-64 in un match che fino all’ultimo secondo ha regalato mille emozioni. Quaranta minuti di equilibrio hanno contraddistinto l’intera partita, ma nei momenti più duri è uscito fuori il talento individuale della Teate, soprattutto dalle mani di Stanic e Rezzano. Per la Bakery ottime prove di Perin (15 punti) e Birindelli (12). Campanella e i suoi ragazzi cercheranno di risollevarsi già mercoledì, nel turno infrasettimanale contro Montegranaro.

La partita - Pederzini apre subito le marcature, ma da qui arriva l’ondata biancorossa che spazza via Chieti con un sanguinoso 0-11 che costringe Sorgentone all’immediato time-out. Una pausa miracolosa permette a Chieti di ribaltare in men che non si dica il parziale, con Rezzano autore di due triple fino al 12-0 che obbliga il time-out dall’altra sponda del campo, 14-11. Birindelli e Udom rispondono a Ponziani e la prima frazione si conclude sul 16-15.

I biancorossi giocano davvero bene, in un palazzetto gremito e insidioso. Un susseguirsi di batti e ribatti contraddistingue la prima fase del secondo quarto con il punteggio bloccato sul +1 per Chieti. Di Carmine spara una tripla e sigla il massimo vantaggio teatino di 4 lunghezze, ma Udom risponde con tre punti. Sale in cattedra negli ultimi istanti Marco Perin, che con una tripla ed un 2 su 2 ai liberi regala il vantaggio ai biancorossi con la quale si conclude il quarto, 32-34.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento