Questo sito contribuisce all'audience di

La Bakery difende l'imbattibilità casalinga ospitando Faenza

I biancorossi sabato alle 21 attendono la visita dei romagnoli. Perin: «Vogliamo riscattarci dalla sconfitta con Cesena»

Marco Perin è alla sua prima gara casalinga con la Bakery (f. Petrarelli)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo la bruciante sconfitta contro Cesena è tempo di riscatto tra le mura biancorosse. La Bakery Piacenza ha trovato la il suo terzo stop in dodici partite, e sabato sera alle 21 al PalaBakery avrà l'occasione per rifarsi e mantenersi negli alti borghi della serie B. Gli ospiti che proveranno ad infrangere l’imbattibilità casalinga degli uomini di Campanella saranno i bianconeroverdi della Rekico Faenza, squadra romagnola che occupa la dodicesima posizione in graduatoria. Nel primo periodo complicato nella stagione dei biancorossi a chiamare la carica sono il coach Campanella e l’ex di turno, nonché fresco biancorosso, Marco Perin.

“Quella contro Cesena - esordisce il coach - è stata una partita complicata. Nella settimana che ha preceduto la partita abbiamo avuto problemi con gli infortuni e abbiamo dovuto inserire un nuovo giocatore in squadra in appena un giorno. Cesena è una squadra molto forte e lo ha dimostrato al meglio contro di noi. Un primo quarto giocato male ha condizionato l’intera gara, visti che gli altri trenta minuti sono stati alla pari. Ripartiamo dagli ultimi tre quarti, dove è emersa la voglia di rientrare in partita; nonostante altri acciacchi durante la settimana vogliamo indubbiamente vincere la sfida casalinga contro Faenza, in un periodo avverso".

Faenza che avversario sarà? Che insidie nasconde?

“Faenza è una squadra che corre molto e ha una media punti molto alta. Bruni e Sgobba sono i principali terminali offensivi, affiancati da giovani di grande prospettiva. Vengono da una vittoria convincente e arriveranno a Piacenza con molto entusiasmo. Sarà nostro dovere farci trovare pronti e rifarci dopo la sconfitta di Cesena”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Piacenza-Pro Vercelli 1-1: Della Morte trova il pari nel finale su errore di Bruzzone

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

Torna su
SportPiacenza è in caricamento