Questo sito contribuisce all'audience di

Qualità, cuore e grandi polmoni: la Bakery esulta anche con Civitanova

Biancorossi con soli sette effettivi ma capaci di battere 61-54 i marchigiani, una delle corazzate del girone

Santiago Bruno, insieme a De Zardo il miglior marcatore biancorosso con 15 punti

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Hanno ragione i tifosi, che alla fine cantano “Vi vogliamo così”. Perché la Bakery ha tecnica, qualità, cuore e soprattutto polmoni enormi. Con soli sette giocatori utilizzabili, senza il play titolare, e leader carismatico, Roberto Maggio supera Civitanova, una delle corazzate assolute del campionato, e prosegue la corsa nell’attico della Serie B. Ormai non si esulta neppure più di tanto alla fine, perché i biancorossi hanno abituato a prestazioni simili, ma conquistarle in queste condizioni merita un elogio particolare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parte alla grande la Bakery, che sfida Civitanova nel cuore dell’area nonostante la fisicità di Valerio Amoroso. Non arrivano tiri da fuori in casa biancorossa, ma il 12-5 che porta gli ospiti al primo time out a metà della frazione iniziale è frutto di conclusioni al ferro che i padroni di casa si costruiscono nel modo migliore. E quando arriva anche la tripla di Bruno, costretto a una gara di sacrificio, Piacenza doppia gli avversari 22-11. Nel secondo quarto i marchigiani cercano la via del canestro da fuori, inizialmente con scarsa precisione, mentre iniziano a riempire l’area in difesa per evitare le conclusioni dalla corta distanza obbligando i biancorossi a puntare sul tiro da tre. Scelta che inizialmente porta qualche frutto, anche perché Campanella deve obbligatoriamente concedere qualche istante di riposo al quintetto, con la sua formazione che perde palla in un paio di azioni consecutive rimanendo comunque sempre avanti 28-18. Le due squadre attraversano un lungo momento di stitichezza offensiva, poi Udom e De Zardo (con una schiacciata in contropiede) permettono nuovamente ai biancorossi di allungare 32-19 entusiasmando il PalaBakery. Dopo quasi 20 minuti senza prendere fiato a Piacenza si annebbiano un po’ le idee, perde un pizzico di lucidità in attacco ma mantiene altissima l’intensità difensiva conservando sempre la doppia cifra di vantaggio fino al 34-24 di metà gara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppa Italia - Piacenza sconfitto 1-2, il Teramo sbanca il Garilli senza fatica

  • Piacenza, male la prima. Il Teramo domina, biancorossi fuori dalla Coppa e con dei problemi da risolvere

  • La Gas Sales Bluenergy va a singhiozzo, Padova vince 3-1. Biancorossi fuori dalla Coppa Italia

  • Gardini: «Amareggiato per la situazione, ma sono certo che la Gas Sales Bluenergy farà una grande annata»

  • Omicidio a Lecce, ucciso l'arbitro Daniele De Santis. Aveva arbitrato il Piacenza quattro volte negli ultimi anni

  • Lorenzo Bernardi nuovo allenatore della Gas Sales Bluenergy

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento