Questo sito contribuisce all'audience di

L'Assigeco non esce dal periodo nero: quarto ko nelle ultime cinque gare

I piacentini, con Ferguson e Hall in campo, sono avanti fino a dieci minuti dal termine ma subiscono la rimonta di Caserta e cedono 83-77

A Piacenza non sono bastati i 21 punti di Ferguson

L’ultimo quarto è fatale all’Assigeco Piacenza che è costretta al terzo stop consecutivo dalla Juvecaserta per 83-77 e adesso vede la sua posizione ai Playoff a serio rischio. Decisiva per i padroni di casa la prova di 22 punti di Seth Allen e i 21 punti di un solido Carlson.

LA CRONACA – I padroni di casa partono decisamente meglio portandosi da subito sul +9 (12-3), ma il rientrante Jazz Ferguson si carica la squadra sulle spalle e con 10 punti nella prima frazione riavvicina i biancorossoblu, ricacciati però a -5 da un miracolo di Bianchi sulla sirena. 
Gli uomini di Ceccarelli però non mollano e trovano addirittura il vantaggio a metà secondo quarto grazie a un ottimo Matteo Piccoli, perfetto dal campo. Piacenza arriva anche sul +4, ma una tripla pazzesca di Giuri allo scadere chiude il primo tempo sul 40-41.
Al rientro dagli spogliatoi il grande protagonista è Marco Santiangeli che si sveglia dal torpore del primo tempo e spinge gli ospiti sul +6 (59-65).
Nell’ultimo periodo però si spegne improvvisamente la luce e Caserta piazza il decisivo parziale di 22-12 condotto da Allen e Cusin.
Ferguson sbaglia per 3 volte consecutive la palla del sorpasso e gli errori ai liberi sono fatali per l’Assigeco che ora si trova sotto per 2-0 negli scontri diretti coi campani.

MOMENTO CHIAVE – Il quarto periodo in cui la squadra di Ceccarelli mette a segno 12 punti figli anche delle troppe forzature dalla lunga distanza.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU' – Nonostante un secondo tempo opaco Jazz Ferguson è l’MVP per Piacenza con 21 punti e 15 di valutazione. Bene anche Hall che firma una doppia doppia da 14 punti e altrettanti rimbalzi nonostante l’1/6 da 3. Marco Santiangeli chiude invece a 13 punti.

CURIOSITA’ STATISTICHE – Più di ogni altra cosa è la percentuale ai liberi a fare male; Piacenza infatti, la migliore in campionato nella specialità, chiude con un pessimo 8/19 e nonostante una supremazia totale sotto i ferri (41 rimbalzi catturati contro i 36 casertani, 16 dei quali offensivi) è costretta ancora una volta a lasciare la gloria ai bianconeri. Bene il 18/32 da 2 punti, mentre grida vendetta l’11/36 dall’arco a conferma di un periodo decisamente no per i tiratori biancorossoblu.

PROSSIMA AVVERSARIA – Le Naturelle Imola, domenica 12 gennaio, alle ore 18 al PalaBanca di Piacenza.

SPORTING CLUB JUVECASERTA - ASSIGECO PIACENZA 83-77
(26-21, 14-20, 21-24, 22-12)

SPORTING CLUB JUVECASERTA: Bianchi 9, Cusin 8, Hassan 9, Giuri 8, Carlson 21, D’Aiello ne, Del Vaglio ne, Mastroianni ne, Allen 22, Valentini, Paci 6, Turel. All. Gentile

ASSIGECO PIACENZA: Hall 14, Ferguson 21, Piccoli 7, Santiangeli 13, Molinaro 6, Ferraro, Gasparin 10, Ihedioha 4, Montanari ne, Rota 2. All. Ceccarelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza coronavirus - Chiuse tutte le palestre private

  • Emergenza coronavirus: manifestazioni sportive annullate, ma oggi le piscine sono aperte. Nuova ordinanza: fino al 25 chiusura totale

  • La regione Emilia Romagna riapre tutti gli impianti sportivi per allenamenti senza pubblico. Ma Piacenza potrebbe decidere diversamente

  • Ordinanza del Comune: divieto di allenamento per le società dilettantistiche e per le squadre giovanili

  • Emergenza Coronavirus - Non solo partite ufficiali, sospesi anche gli allenamenti di tutti gli sport

  • Un calciatore della Sarmatese positivo al coronavirus: alcuni suoi compagni in quarantena

Torna su
SportPiacenza è in caricamento