Venerdì, 19 Luglio 2024
Basket

L’Assigeco nella tana di Cento per il primo turno infrasettimanale della stagione

Archiviata la sconfitta di Udine, mercoledì alle 20.30 i piacentini saranno impegnati nella seconda trasferta consecutiva

Archiviata la sconfitta di Udine, che comunque ha dato segnali positivi, per l’Assigeco Piacenza è già tempo di voltare pagina. Mercoledì sera alle 20.30 i biancorossoblu saranno impegnati sul parquet della Baltur Arena per il primo turno infrasettimanale della stagione contro la Sella Cento, reduce da uno scalpo esterno di assoluto livello contro la Tezenis Verona. Limare i dettagli e sistemare gli errori dello scorso match saranno due punti cardine dei ragazzi di coach Stefano Salieri, consapevoli che la strada intrapresa è quella giusta:

“Nonostante la sconfitta - spiega il tecnico dei piacentini - sono contento dell’atteggiamento dei ragazzi. In campo ho visto una squadra che ha lottato dal primo all’ultimo minuto con una buona mentalità e con molta grinta, è stata una prova gagliarda che mi dà soddisfazione e fiducia per il futuro. Dobbiamo affrontare tutte le partite con questo spirito: la strada è quella giusta”.

Oltre alla prestazione monstre di Skeens i tuoi ragazzi hanno dimostrato con l’atteggiamento di non voler mollare mai. Cosa ti porti dietro da questo match?

“Il fatto che c’è una buona mentalità di squadra. Ovviamente dobbiamo ancora crescere, c’è bisogno di aiutare Skeens che ha fatto una grandissima prestazione. Abbiamo giocato contro avversari più forti e la partita si è risolta con dei particolari che sono stati determinanti. Nonostante il 40-30 a rimbalzo e brutte percentuali ai tiri liberi, dove dobbiamo sicuramente migliorare e riflettere, ho visto uno sforzo importante e un atteggiamento buono ed encomiabile”.

Se dovessi definire con tre aggettivi questa nuova versione della tua Assigeco quali sarebbero?

“Stimolante, grintosa, atletica, ma soprattutto una squadra che deve ambire a crescere e migliorarsi”.

Mercoledì vi aspetta un’altra trasferta su un campo molto caldo come quello di Cento. Quali pensi saranno le chiavi che decideranno la partita?

“Abbiamo già giocato a Cento in Supercoppa. Sappiamo che è una squadra completa, profonda e di ottimo livello, che ha esperienza e giocatori chiave importanti oltre ai due americani. Dobbiamo proseguire sulla strada intrapresa: voglio che la squadra scenda in campo con orgoglio, attenta a migliorare le cose che non abbiamo fatto bene pochi giorni fa Udine, aumentando ulteriormente nella durezza e nell’aggressività”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Assigeco nella tana di Cento per il primo turno infrasettimanale della stagione
SportPiacenza è in caricamento