Lunedì, 22 Luglio 2024
Basket

Per l'Assigeco con Rimini subito un esame da bollino rosso

Il campionato della squadra di Salieri parte domenica alle 18 dal Palabanca. Il tecnico: «Dovremo contenere bene in difesa e mantenere alto il livello dell’intensità»

Il tempo della preparazione è terminato. Dopo un mese abbondante passato a costruire la nuova chimica di squadra, imparare schemi e testare il livello con partite amichevoli intervallate dalla Supercoppa, l’Assigeco Piacenza è pronta per l’esordio ufficiale in campionato. Per questa prima giornata la formazione di coach Stefano Salieri ospiterà al PalaBanca la RivieraBanca Basket Rimini, per un incontro ostico contro una formazione che si è rivelata tra le regine del mercato estivo. Con la palla a due fissata per domenica 1 ottobre alle 18, i biancorossoblu proveranno subito a regalare un sorriso ai loro tifosi, consapevoli che il cammino di avvicinamento al campionato è stato più che positivo, come sottolineato dall’allenatore bolognese:

“Abbiamo fatto una preseason importante sotto il profilo dell’intensità degli allenamenti, dell’applicazione dei ragazzi sulle cose proposte e della loro attenzione. L’unico problema che abbiamo incontrato sono stati gli infortuni e le assenze: ad oggi non siamo ancora riusciti a fare un allenamento con la squadra al completo. Non appena riusciremo a risolvere ciò la crescita della squadra sarà esponenziale, e ci dirà il livello che possiamo raggiungere in questo campionato. Per questa fase di prestagione abbiamo fatto otto amichevoli con squadre di Serie A2 per mantenere sempre alto il livello tecnico. I margini di miglioramento sono ampi”.

Come sta la squadra fisicamente?

“Abbiamo alcuni giocatori che sono più avanti e altri più indietro, il tutto dovuto alle problematiche che ci sono state: Sabatini e Skeens non sono ancora al meglio ma stanno progressivamente entrando in condizione, così come Filoni che sta recuperando dopo quasi tre settimane di stop per un infortunio al polso. Nonostante ciò in tutti i ragazzi vedo una grande fame e voglia di far bene. Siamo una squadra più fisica e atletica rispetto all’anno scorso ma con meno esperienza”.

Quale credi sia il più grande punto di forza della tua squadra al momento e su cosa invece bisogna lavorare maggiormente?

“Avendo rivoluzionato in buona parte il roster sicuramente c’è ancora molto da fare sull’intesa di squadra, con i ragazzi che vengono da esperienze diverse. Su questo aspetto comunque sono contento vista l’attenzione di tutti. Il nostro punto di forza è e deve diventare sempre di più l’intensità: dobbiamo essere aggressivi e tenere alto il ritmo”.

La prima partita di campionato vi vedrà opposti a Rimini, una tra le avversarie più forti del Girone Rosso. Cosa dobbiamo aspettarci da questo match?

“Affrontiamo una squadra che ha tantissimi punti nelle mani in tutti i settori ed è tra quelle con il potenziale più alto. Noi vogliamo vincere per partire con il piede giusto: per farlo dovremo cercare di mantenere la partita in equilibrio fino alla fine, contenendo bene in difesa e mantenendo alto il livello dell’intensità”.

Quali sono secondo te le squadre favorite per la promozione?

“Sono tante le formazioni che quest’anno hanno ambizioni importanti. Nel Girone Verde vedo in Cantù, Trapani e Treviglio squadre di alto livello che hanno dimostrato il loro valore. Per quanto riguarda il nostro girone il livello è veramente alto e ci sono tante squadre di qualità, a partire dalle due retrocesse Trieste e Verona, ma anche Udine e la stessa Rimini”.

RIVIERABANCA BASKET RIMINI

Dopo aver staccato il pass per i playoff nella stagione d’esordio in Serie A2, la RivieraBanca Basket Rimini ha svolto un mercato di altissimo livello, con i pronostici che la proiettano nella parte alta della classifica per questa stagione. Direttamente da Agrigento è arrivato Alessandro Grande, miglior realizzatore italiano dello scorso campionato, che va a completare il backcourt con lo statunitense Derrick Marks, guardia dallo spiccato talento offensivo e alla quinta maglia italiana in carriera. Nello spot di ala piccola troviamo il classe 2004 Alessandro Scarponi, riminese doc e tra i giovani più interessanti della categoria, mentre completano il quintetto l’americano Justin Johnson, tornato in Italia dopo la positiva esperienza a Ludwigsburg, e Alessandro Simioni, in Romagna dopo il biennio 2020-2022 a Ravenna. Nel settore esterni escono dalla panchina Giovanni Tomassini, eletto miglior giocatore italiano dello scorso campionato, il playmaker Andrea Tassinari, giocatore rapido con delle ottime doti da ball-handler, e Simon Anumba, grandissimo difensore dotato di buoni mezzi atletici. Completano il roster il capitano Stefano Masciadri, pedina importante dello scacchiere riminese, e il giovane Adamu Adam Abba, alla prima stagione in Serie A2.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per l'Assigeco con Rimini subito un esame da bollino rosso
SportPiacenza è in caricamento