menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Arledge, miglior realizzatore di Piacenza con 15 punti

Arledge, miglior realizzatore di Piacenza con 15 punti

Troppo forte la capolista: all'Assigeco non basta un discreto avvio contro Trieste

L'Alma supera 92-60 Piacenza, decisivo un parziale a suon di triple nel secondo quarto. Il 29 al PalaBanca arriva la Fortitudo Bologna

L’Assigeco Piacenza esce nettamente sconfitta dalla trasferta in terra friulana contro la capolista Alma Trieste: 92-60 il risultato finale. Dopo un buon inizio i ragazzi di coach Zanchi sono stati costretti ad inchinarsi allo strapotere fisico e tecnico dei padroni di casa, ancora imbattuti tra le mura amiche in questo campionato. Piacenza paga anche la pesante assenza per infortunio di Reati e la pessima serata del suo leader realizzativo, Scootie Guyton (4 punti con 2/11 al tiro), anche se è stata tutta la squadra a cedere troppo presto sotto i colpi triestini.

LA CRONACA - Prime battute di gioco caratterizzate dal botta e risposta tra capitan Infante e Bowers (5-4 Trieste al 4’). La schiacciata di Arledge e il canestro dal cuore dell’area di Sanguinetti regalano il primo vantaggio biancorossoblù sul 5-8 al 6’ con coach Dalmasson costretto a chiamare timeout. Al rientro in campo sono ben tre triple consecutive dell’Alma (due di Green) a riportare avanti i padroni di casa, che scavano un primo solco: 20-11 alla fine del primo quarto. Sale ulteriormente di colpi l’attacco della capolista ad inizio secondo quarto con Green (11 punti) e Fernandez (7 punti) sugli scudi. Al 15’ Trieste viaggia su un vantaggio in doppia cifra: 33-19. Il gap si allarga ulteriormente arrivando a toccare il +21 (43-22) con Formenti e Sanguinetti (7 punti a testa) che cercano di limitare i danni in casa Assigeco. La tripla in corsa di Green sulla sirena del secondo quarto regala all’Alma il massimo vantaggio sul +24 (49-25). Fondamentale nel parziale dei primi 20 minuti il 10/18 da tre punti della formazione triestina. La partita si conclude sostanzialmente qui con gli ultimi due quarti di pura accademia per Trieste che arriva a toccare anche i 32 punti di vantaggio nei secondi finali che fissano il risultato sul 92-60.

MOMENTO CHIAVE – Il parziale del secondo quarto (29-14), arrivato a suon di triple, ha scavato il solco decisivo in favore dell’Alma Trieste.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU' – Jon Arledge è stato il miglior realizzatore di Piacenza con 15 punti. Doppia cifra anche per Formenti (12 punti) e Sanguinetti (11 punti).

CURIOSITA’ STATISTICHE – A balzare all’occhio è l’abissale differenza nella percentuale nel tiro da tre punti: Trieste 13/26 (50%), Piacenza 2/18 (11%). L’Assigeco viene praticamente doppiata anche negli assist di squadra (21-11), mentre  da segnalare un sostanziale equilibrio nella lotta a rimbalzo (39-37 per Trieste).

PROSSIMO AVVERSARIO – Consultinvest Fortitudo Bologna, il 29 dicembre alle 20.30 al Palabanca di Piacenza.

ALMA TRIESTE – ASSIGECO PIACENZA 92-60

(20-11, 29-14, 23-19, 20-16)

ALMA TRIESTE: Cavaliero 6, Green 21, Cittadini 2, Bowers 18, Fernandez 14, Prandin, Loschi 6, Coronica 2, Janelidze 12, Schina 4, Babich, Da Ros 7. All: Dalmasson.

ASSIGECO PIACENZA: Oxilia 8, Infante 6, Arledge 15, Sanguinetti 11, Guyton 4, Fontecchio 2, Diouf, Seye ne, Livelli ne, Costa 2, Formenti 12, Reati ne. All: Zanchi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento