Questo sito contribuisce all'audience di

Palasport infuocato e un Appling in più: alla Bakery contro Imola servono solo i due punti. VIDEO

Piacenza anticipa, in campo venerdì alle 20.30. Pederzini: «L'aspetto mentale sarà decisivo. E poi dovremo puntare su corsa e contropiede»

Keith Appling con il presidente Marco Beccari

Riccardo Pederzini, diventa difficile tenere alto il morale dopo così tante sconfitte consecutive. Ma a questo punto della stagione il passato ormai non conta più, bisogna solamente pensare al futuro.

«Esatto, non dobbiamo recriminare su quanto è successo fino a questo momento. Evidentemente non è stato sufficiente quanto abbiamo fatto, bisogna risollevarci prima possibile, anche imparando dagli errori commessi per crescere in queste ultime cinque giornate che saranno fondamentali per il nostro futuro. Noi cercheremo di portare a casa più punti possibili per ottenere la salvezza diretta, se non dovesse bastare affronteremo un momento ancora più difficile con i play out, ma sono sicuro che con tanta energia e l’inserimento di Keith Appling potremo ancora dire la nostra».

In questo finale di stagione conterà più la testa, la tecnica o il fisico?

«Tutto è importante, ma nella nostra situazione l’aspetto mentale è primario. Arriviamo da tante sconfitte e questa serie negativa ci ha portato anche a perdere alcune gare punto a punto che magari con un altro stato d’animo avremmo anche potuto portare a casa. Adesso dobbiamo solo sbloccarci e vediamo cosa succederà».

Venerdì anticipo con Imola, che incontro ti aspetti?

«Ci attendono solamente delle finali, anche se è da qualche tempo che lo diciamo. Giochiamo in casa contro una squadra alla nostra portata, non c’è occasione migliore per conquistare i due punti che speriamo siano i primi di una lunga serie».

La chiave dell’incontro quale potrebbe essere?

«All’andata ce la siamo giocata puntando sulla corsa e cercando di giocare in campo aperto, ottenendo molti punti in contropiede. La nostra arma in più dovrà essere quella: correre e far girare velocemente la palla. Poi in questo momento la cosa importante è conquistare i due punti, non importa come».

Aiuterebbe molto giocare con la mente sgombra, ma diventa complicato in questa fase del campionato.

«Non è semplice, perdere per un lungo periodo rende tutto più complicato. Ma noi dobbiamo provarci coinvolgendo anche il nostro pubblico, ce la metteremo tutta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Piacenza-Pro Vercelli 1-1: Della Morte trova il pari nel finale su errore di Bruzzone

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

Torna su
SportPiacenza è in caricamento