rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Basket

Bakery, niente da fare. A Torino arriva un nuovo stop: 90-75

Piacentini sempre costretti a rincorrere, non basta la rimonta nel secondo tempo

E’ tanta la voglia di riscatto per la Bakery, desiderosa di scrollarsi di dosso la bruciante sconfitta casalinga contro Pistoia; quest’oggi però non si presenta la migliore delle occasioni per Piacenza, che viene ospitata dalla Reale Mutua Torino, squadra allestita per lottare ai vertici del campionato e tentare la promozione nella massima serie. 

Coach Campanella, per provare a imporre il proprio gioco, si affida a Bonacini, Raivio, Chinellato, Sacchettini e Morse; Edoardo Casalone risponde invece con Davis, Zugno, Alibegovic, De Vico, Scott.

A dare il via al match ci pensano  Landi per Torino e Sacchettini per Piacenza entrambi con un botta e risposta da 3 punti, a questo scambio di canestri succede la seconda tripla del lungo torinese e una poderosa schiacciata di Scott che vale il 10-3 per la Reale Mutua, trascorsi 3 minuti di gioco. 

Si accende Morse, che coadiuvato da una tripla di Lucarelli, permettono a Piacenza di farsi rivedere sul 18-7 per Torino. I ritmi di gioco sono di alto livello e in questa prima fiammata ha la meglio la squadra di casa: gran taglio di Toscano che viene magistralmente servito da Scott, in versione assistman che vale canestro e fallo per la guardia torinese; 27 a 17 per Torino e primo mini break che coincide con la fine del primo quarto sul libero, segnato da grande intensità da entrambe le parti e con una Torino più brava a trovare soluzioni offensive efficaci.

Prende il via il secondo quarto con uno splendido arresto e tiro dalla media per Perin, opzione offensiva sempre valida in questo inizio di campionato per la Bakery; segue una finta di tiro e pennellata mancina di Chinellato che ricuce il distacco a 10 punti, dopo due canestri torinesi. Trascorsi 3 minuti di gioco si ripete il copione visto nel primo quarto, dove Torino comanda il ritmo e Piacenza cerca di riagguantare la squadra di casa: ad una bomba di De Vico risponde ancora capitan Marco Perin che trova il quinto punto personale del quarto. Zugno trova il suo secondo appoggio da sotto, inusuale per una guardia della sua statura, che porta Torino al massimo vantaggio sul 39-25, trascorsi 5:30 nel corso del secondo parziale. Azione a stampo Usa per Torino: Davies vede il taglio di Scott che inchioda una schiacciata che vale il 43-26 per Torino. Una tripla dall’angolo di un positivo Chinellato determina la chiusura del secondo quarto, 53-32 per Torino e stesso copione visto nel primo quarto dove Torino riesce a imporsi grazie a un gioco fluido e percentuali dal campo ottime: 60% contro un migliorabile 37% ad opera di Piacenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bakery, niente da fare. A Torino arriva un nuovo stop: 90-75

SportPiacenza è in caricamento