Lunedì, 22 Luglio 2024
Basket

Le ingenuità nel supplementare costano care all'Assigeco, il campo di Torino si conferma stregato

La squadra di Salieri cede 83-79 all'overtime. Il tecnico: «Ci siamo espressi bene, ma abbiamo pagato a rimbalzo e sbagliato troppo dalla lunetta»

Sconfitta amara dell’UCC Assigeco nella complicata trasferta al Pala Gianni Asti contro Reale Mutua Torino. Dopo la vittoria casalinga contro Casale Monferrato della scorsa settimana i ragazzi di Stefano Salieri non riescono a conquistare il primo trionfo lontano dalle mura del PalaBanca e cedono sotto i colpi della formazione piemontese, tra le meglio attrezzate del campionato. Non è bastata una prestazione di tutto rispetto, in cui l’Assigeco ha condotto il risultato per larghi tratti di partita pur senza mai staccare nel punteggio la squadra torinese. I padroni di casa si dimostrano lucidi e determinati negli ultimi possessi e portano a casa una sofferta vittoria dopo un tempo supplementare. Decisive negli ultimi minuti di partita le giocate di Pepe e Mayfield, mentre per Piacenza non sono serviti i 28 punti dalla panchina di un grande Kameron McGusty, ritrovato dopo il forfait dell’ultimo minuto della scorsa settimana. Prova comunque positiva dei biancorossoblu, che sabato prossimo andranno ad accogliere la Stella Azzurra Roma tra le mura del PalaBanca.

PRIMO QUARTO

Ci pensa Miaschi ad aprire le danze per Piacenza, ma sul capovolgimento di fronte arriva la pronta risposta dell’ex di serata Tommaso Guariglia, che trova due punti in area nonostante la buona guardia di Skeens. Un canestro di Pascolo e un appoggio di Skeens portano i biancorossoblu sopra di quattro lunghezze, ma il vantaggio non dura a lungo. Arrivano prima una tripla e poi una schiacciata in semi-transizione di Mayfield che portano il punteggio sul 7-6 per i padroni di casa. La partita si fa movimentata, con le due squadre che trovano con costanza il fondo della retina. Sabatini si iscrive al tabellino dei marcatori con un canestro dalla lunga distanza, poi la schiacciata a due mani di Miaschi sigla il +5 in favore dell’Assigeco (11-16). Altra tripla di Mayfield, ma Sabatini mantiene il distacco fra le squadre con un altro canestro dal perimetro. Skeens converte in sottomano un lob col contagiri servito da Sabatini, ma Guariglia si fa trovare pronto sulla linea di fondo e inchioda sulla sirena la schiacciata del 16-21 per l’Assigeco.

SECONDO QUARTO

Il gioco riprende con la tripla di McGusty, grande assente della scorsa partita, poi Jackson si fa trovare pronto sulla linea di fondo e viene servito da Pepe per il canestro del 20-24. Seguono altri quattro punti dello stesso McGusty, che appare molto ispirato in uscita dalla panchina piacentina. La guardia americana continua ad essere un rebus per la difesa piemontese, sigla un canestro in area e converte anche il tiro libero supplementare. I padroni di casa non permettono all’Assigeco di scappare e rispondono a loro volta con un and-1 di Poser. Torino sfrutta un minuto di incertezze difensive degli ospiti e arrivano in un baleno due schiacciate spettacolari di Jackson, che mostra tutto il suo atletismo e riporta i gialloblu sul 31-34. Risposta da parte di Piacenza, con l’assist al bacio di Sabatini che Skeens che deve solo mettere a canestro (33-39). McGusty subisce fallo su un tentativo da tre punti ed è perfetto dalla lunetta, poi Schina riaccorcia le distanze con una bomba dal mezzo angolo (38-42). Ultimo possesso del primo tempo nelle mani di McGusty, ma la sua conclusione da tre viene sputata dal ferro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le ingenuità nel supplementare costano care all'Assigeco, il campo di Torino si conferma stregato
SportPiacenza è in caricamento