rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Basket

La Bakery ci prova ma Livorno allunga nel secondo tempo: finisce 81-53

Biancorossi bravi a non mollare di un centimetro, ma dopo l'intervallo subiscono il deciso cambio di passo dei padroni di casa

Nuente da fare per la Bakery Piacenza, che in casa della Pielle Livorno ci prova a lungo e resta in gara per buona parte dell'incontro, ma finisce per soccombere sotto i colpi dei toscani. I padroni di casa, spinti dalla focosa curva, spingono subito al massimo. Piacenza fatica a trovare le misure al tiro, e dopo l’11-0 di parziale coach Salvemini è costretto ad interrompere la partita. Rasio in rovesciata rompe la maledizione del canestro, poi fanno centro Mastroianni ed El Agbani con le triple frontali per il 14-8. La penetrazione di Maglietti sigla il -4, e con poco più di 2’ da giocare è la Pielle a chiedere timeout. I biancorossi mettono tanta energia ed attenzione in difesa concedendo poco agli avversari, mentre la tripla di Bertocco permette di restare aggrappati. Il secondo quarto segue la falsariga dell’inizio del primo, Livorno prova a scappare sul +11 e dopo poco più di 3’ di gioco Piacenza ferma di nuovo l’incontro. Manenti esce dalla panchina e griffa la bomba che gli avversari restituiscono dall’altra parte. I viandanti sporcano le linee di passaggio ma non sfruttano un antisportivo per ricucire. Poco male, perché la Bakery c’è, Maglietti conquista due viaggi in lunetta, Rasio completa un gioco da tre punti e Criconia infila cinque punti consecutivi per il -4 dell’intervallo.

Alla ripresa delle ostilità il copione è ancora una volta identico. Livorno è più decisa, realizza un break di 9-2 e coach Salvemini opta per uno stop. Il parziale continua fino al +16, interrotto da una tripla di Maglietti. La Pielle prova ad alzare la fisicità, e allora Rasio replica con un paio di appoggi al vetro. Da un recupero di Maglietti parte la transizione conclusa con la tripla di Criconia che prova a riaprire la contesa (51-43 al 27’). Gli avversari chiudono però in crescendo il terzo parziale. La Bakery stringe i denti nell’ultima frazione, dopo aver speso tanto a livello di energie fisiche e mentali e dovendo rinunciare anche a Wiltshire, out per il match. Pur costruendo diversi ottimi attacchi, il pallone non ne vuol sapere di entrare e la tripla di Bertocco assomiglia ad una liberazione (67-50). La gara però scappa via e i minuti finali servono solo per le statistiche.

Pielle Livorno-Bakery Piacenza 81-53

(19-13, 33-29, 62-46)

Pielle Livorno: Diouf 13, Ferraro 8, Manna, Pagani, Laganà 6, Cristofari, Loschi 12, Rubbini 4, Chiarini 20, Campori 9, Lo Biondo 9, Gamba. All. Cardani.

Bakery Piacenza: Perugino, Manenti 7, Mastroianni 6, Bertocco 8, El Agbani 4, Civetta, Criconia 10, Soviero 1, Rasio 9, Maglietti 8. All. Salvemini.

Arbitri: Francesco Belisario Di Luzio di Cernusco sul Naviglio (MI) e Fulvio Di Pilato di Paderno Dugnano (MI).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Bakery ci prova ma Livorno allunga nel secondo tempo: finisce 81-53

SportPiacenza è in caricamento