Questo sito contribuisce all'audience di

Perego: «Corsa e gioco di squadra per dare fastidio a Cento». VIDEO

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Seconda contro prima, le due più serie candidate al salto di categoria, due squadre che fin dal giorno del raduno non hanno mai nascosto le proprie ambizioni. Piacenza-Cento di sabato sera (si gioca alle 21) non sarà solamente il big match di giornata, ma una vetrina per l’intera Serie B. Per lo spettacolo che si preannuncia ad altissimi livelli, per un clima probabilmente bollente e per un PalAnguissola da tutto esaurito. Sicuramente in una stagione interminabile non sarà un confronto decisivo in termini di classifica, ma la formazione che uscirà dal campo a braccia alzate avrà sicuramente fatto il pieno di autostima e di entusiasmo.

Lo sa bene Riccardo Perego, giocatore biancorosso che di partite come questa ne ha giocate a centinaia in carriera. E sa bene, lui come i suoi compagni, quale dovrà essere l’approccio alla gara e come gestire l’attesa.

Possiamo dire che è “la” partita, almeno di questa prima fase della stagione?

«Senza dubbio - conferma Perego - è una gara importante per le due formazioni. Loro sono in testa e devono difendere il primato, per noi vincere vorrebbe dire un probabile approdo in Coppa Italia».

Quanto conta arrivare a questo appuntamento con una lunga striscia positiva alle spalle?

«Ci dà fiducia nei nostri mezzi, sappiamo quello che possiamo fare. Ma anche Cento è in un grande momento considerato che non ha mai perso. Ci aspettiamo una sfida molto difficile; si affrontano le due squadre fino a questo momento migliori del campionato, noi siamo consapevoli del nostro valore ma sappiamo anche che di fronte avremo un avversario molto tosto. Da parte nostra dovremo giocare tranquilli, come se fosse una gara uguale a tutte le altre».

Qual è in questo momento l’aspetto migliore del Bakery, quello su cui dovrete puntare?

«Il nostro gioco di squadra, siamo il miglior attacco del campionato e non è un caso. Abbiamo grandi doti offensive, ognuno di noi può trovare il canestro in modo differente. Giochiamo un basket piacevole e divertente da vedere: lo spirito di squadra che ci sta accompagnando da inizio anno deve essere la nostra arma in più».

Scontato che se riuscirete a tenere alto il ritmo sarà durissima per i vostri avversari.

«Ci piace correre, non avendo giocatori pesanti o lunghi di ruolo. Considerate le nostre caratteristiche è un aspetto che ci viene naturale».

Cosa dovrete temere maggiormente di Cento?

«Sono pericolosi in ogni lato del campo, hanno una rosa approntata per vincere e in ogni ruolo presentano giocatori forti che hanno già vinto campionati e militano da tanto in Serie B. Sono un gruppo completo, non hanno grossi punti deboli e sanno giocare a basket».

Si preannuncia una partita calda anche sugli spalti. Quanto sarà importante avere il pubblico dalla vostra parte?

«Al PalAnguissola noi abbiamo sempre avuto un buon sostegno, spero che sabato la gente sia ancora più numerosa. Arriveranno anche tanti tifosi da Cento, l’ambiente sarà sicuramente molto bello».

Potrebbe Interessarti

Torna su
SportPiacenza è in caricamento