Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Basket

Per l'Assigeco ultima gara di Supercoppa in casa di Cantù

Domenica alle 18.30 la squadra di Salieri, già aritmeticamente esclusa dalla manifestazione, affronta una formazione neoretrocessa dalla massima serie. Cesana: «Lavoriamo sull'impronta difensiva e sulla continuità in attacco»

Il terzo e ultimo appuntamento di SuperCoppa per l’Assigeco Piacenza è domenica pomeriggio “on the road” al “PalaBancoDesio” sul parquet di casa della Pallacanestro Cantù (palla a due alle 18.30).

Anche se ininfluente per la classifica, visti i due precedenti stop con Bakery Piacenza e Gruppo Mascio Treviglio, il club biancorossoblu affronta questo appuntamento con l’attenzione necessaria a toccare una nuova tappa nel percorso di preseason e con il grande piacere di scrivere un altro pezzo della propria storia cestistica contro un avversario di grande tradizione e blasone nel panorama cestistico italiano.

Per Luca Cesana è un ritorno a casa. «Sento dentro un feeling particolare nel preparare questa partita che per me significa tanto, visto che gioco contro la squadra che mi ha cresciuto e che rappresenta senza dubbio un pezzo del mio cuore – confida il capitano dell’Assigeco, valorizzato nel vivaio canturino -. E’ una sfida davvero speciale che comunque con i compagni cercheremo di affrontare e giocare seguendo la nostra idea di basket per fare un passo in più nei miglioramenti che sono necessari per farci trovare pronti all’inizio della regular season. Il momento che conta davvero».

La squadra di Stefano Salieri sta lavorando duro al “Campus” da quasi un mese. «Da questo punto di vista siamo sicuramente soddisfatti – sottolinea l’esterno biancorossoblu, alla seconda stagione con l’Assigeco -. Stiamo crescendo allenamento dopo allenamento impegnandoci parecchio su tutti gli aspetti indicati dal coach, soprattutto evidenziando l’impronta difensiva e cercando pure di dare continuità alla fase di gioco in attacco. La squadra? E’ decisamente un gruppo giovane che ha dentro di sé tanta voglia di fare. La stagione non sarà sicuramente semplice, però potremmo essere ancora gli “underdog”».

La Pallacanestro Cantù, retrocessa la passata stagione della serie A, ha formato un gruppo destinato a frequentare la parte che conta della classifica. «Cantù ha sicuramente un’ottima squadra, ben attrezzata sotto ogni punto di vista – chiosa il capitano dell’Assigeco -. L’A2 è in ogni caso un campionato impegnativo, da giocare con determinazione giornata per giornata senza dare nulla per scontato. Da parte nostra ci sarà la massima determinazione per giocare il meglio possibile l’ultima gara di SuperCoppa testandoci contro un altro avversario di prima fascia».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per l'Assigeco ultima gara di Supercoppa in casa di Cantù

SportPiacenza è in caricamento