Questo sito contribuisce all'audience di

Assigeco, che esordio: Orzinuovi si arrende 92-94

Decisivi nel finale i liberi di Tobin Carberry, autori complessivamente di 31 punti

Eroici. Non ci sono altri modi per definire i ragazzi dell’Assigeco Piacenza che dopo una rimonta meravigliosa nel quarto periodo hanno espugnato il PalaBertocchi nel quarto periodo grazie ad una reazione d’orgoglio senza precedenti. I biancorossoblu sono stati sotto anche di 17 lunghezze nel quarto finale prima che la coppia Carberry-McDuffie salisse in cattedra e ribaltasse la situazione. I due americani hanno bagnato l’esordio italiano rispettivamente con 31 e 21 punti, vanificando la prova spaventosa di un Anthony Miles da 38 punti.

LA CRONACA – Tommaso Guariglia è il giocatore indiziato a sostituire l’infortunato Molinaro e il lungo campano risponde subito presente portando in vantaggio per 13-8, ben coaudiuvato dalla partenza sprint di Carberry e McDuffie. L’Agribertocchi può contare su un autentico fenomeno come Miles che è il salvagente di una squadra padrona di casa molto imprecisa dall’arco. E’ Spanghero con un bel canestro dalla media a regalare il primo vantaggio agli orceani e con una bella tripla allunga fino al 36-28 che costringe Salieri al primo timeout della partita. Il coach bolognese però pesca dalla panchina un positivissimo Voltolini che si presenta con due triple e manda a riposo un’Assigeco troppo sofferente a rimbalzo sul -2 sul 41-39. Nel terzo periodo è Hollis a spingere il parziale di Orzinuovi che si porta sul 64-50 complici anche tre bombe fondamentali della coppia Mastellari-Martini. Piacenza corre a vuoto e prende tiri dissennati e all’inizio dell’ultimo quarto i padroni di casa scappano sul +17 (79-62). Da lì in poi però Carberry si carica la squadra sulle spalle e con pazienza trova buone soluzioni personali ed è in grado di trovare sempre un compagno libero: Formenti con i primi tre punti della sua partita riduce lo svantaggio sotto la doppia cifra a 2.30 dalla sirena finale (83-75) senza lasciar però presupporre la vittoria ospite. Orzinuovi però torna a sbagliare tanto da oltre l’arco, Massone e Guariglia rosicchiano ulteriormente qualche punto nei pressi del ferro, ma è Carberry con un gioco da quattro punti a dare speranza definitiva ai suoi compagni. A 58 secondi dal termine si compie l’impensabile quando, su un tiro in mezzo all’area fallito da Spanghero, Cesana si impossessa del pallone e spara una tripla in transizione senza nessun senso apparente che trova solo il fondo della retina: 87-88. La squadra difende il risultato con le unghie e con i denti, Orzi prova la tattica del fallo sistematico ma Carberry e Formenti sono perfetti dalla linea della carità e regalano all’Assigeco il primo, liberatorio, urlo di gioia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento