rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Basket

La Bakery finisce ko dopo cinque vittorie consecutive

I biancorossi cedono a Omegna 79-75, non sono sufficienti i 15 punti di Rasio

La Bakery ci prova fino all'ultimo ma cade nel finale con Omegna. I locali usano tutto il fisico a loro disposizione, e catturano cinque rimbalzi offensivi nei primissimi possessi con otto errori però. Otto come i punti griffati da dal piazzato di Rasio e le triple di El Agbani che costringono al timeout i padroni di casa (0-8). La Fulgor trova le giuste misure in attacco e pian piano risale la china anche se Rasio tiene avanti i biancorossi. Sul primo vantaggio avversario (15-14), ottimo l’impatto dalla panca di Zanetti che riporta Piacenza avanti al primo riposo corto. Omegna parte forte nel secondo periodo con un parziale di 10-0. La Bakery dopo una serie di attacchi mal costruiti si sblocca dall’arco con le bombe in fila di Bertocco e Mastroianni per il -1. Due palle perse consecutive e un computo di 28-13 a rimbalzo permettono ai locali di allungare di nuovo sul 35-27 al 18’. Soviero segna di forza e Mastroianni inchioda una stoppata, mentre Criconia subisce un antisportivo sulla pressione difensiva a tutto campo che tramuta in 2/2 dalla lunetta.

La ripresa vede Omegna sciorinare un’ottima pallacanestro così da raggiungere il primo vantaggio in doppia cifra. Rasio nel pitturato segna i primi punti biancorossi, ma al 13’ coach Salvemini decide comunque di chiamare sospensione per parlarci su. Mastroianni col canestro rovesciato scuote i suoi, che continuano il parziale con le triple di Maglietti e Bertocco (47-43 al 26’), costringendo Omegna ad interrompere l’inerzia chiedendo timeout. La cosa funziona e la Bakery precipita di nuovo a -10, prima che Soviero penetri come un ariete. I piazzati di Zanetti e Criconia tengono Piacenza aggrappata al termine della terza frazione. La posta in palio è pesante per entrambe in questo finale di stagione che per più di 2’ non si segna. Mastroianni di forza e caparbietà si mette in proprio e si carica la squadra sulle spalle con un parziale personale di 8-0 per il 70-64. Omegna non perde la bussola e resta saldamente avanti, anche perché arrivano diverse perse evitabili per i biancorossi. Criconia però infila quattro liberi di fila che valgono il -3, e poi segue a circa 40” dal termine la persa degli avversari che regala il possibile possesso del pareggio. Due tentativi da tre non vanno a buon fine, ma quando mancano 9” la Bakery insegue sul 76-74. La processione dalla lunetta purtroppo non si risolve positivamente per Piacenza che comunque conserva la differenza canestri (94-85 all’andata).

FULGOR OMEGNA-BAKERY PIACENZA 79-75

(17-20, 37-31, 58-52)

FULGOR OMEGNA: Balanzoni 14, Torgano 4, Kosic 8, Picarelli 9, Solaroli 14, Coltro ne, Jokovic ne, Hadzic 15, Baldassare 5, Fazioli 10, Trebeschi ne. All. Eliantonio.

BAKERY PIACENZA: Bertocco 8, El Agbani 6, Criconia 11, Maglietti 8, Mastroianni 15, Soviero 4, Manenti, Rasio 15, Zanetti 8, Molinari ne. All. Salvemini

ARBITRI: Antonio Giordano di Chivasso (TO) e Claudia Ferrara di Ferrara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Bakery finisce ko dopo cinque vittorie consecutive

SportPiacenza è in caricamento