Sabato, 16 Ottobre 2021
Basket

Vangelov: «La Bakery è l'inizio di una nuova carriera. E in biancorosso voglio arrivare fino in fondo». VIDEO

Il centro bulgaro accolto da un gruppo di tifosi al suo primo allenamento. «Spero di portare grinta, rimbalzi, e se Dio vuole anche qualche punto»

Ad attendere Nikolay Vangelov c’è un gruppo di tifosi che lo reclama prima dell’inizio dell’allenamento. Non solo per le foto di rito, ma anche per far sentire al gigantesco centro nato a Sofia il calore che troverà ogni settimana al PalaBakery. E anche in trasferta, se è vero che per la supersfida di domenica a Cento i tifosi biancorossi hanno già riempito tre pullman e stanno organizzando anche il quarto.

Nikolay sorride a tutti, sa che la squadra si attende tanto e sa anche che è in grado di fornire un contributo importante alla causa di una formazione partita con i riflettori spenti ma che si sta guadagnando consensi partita dopo partita, confermati da una classifica che vede il gruppo di Campanella al terzo posto dopo il girone di andata

«Perché ho scelto Piacenza? Lo scorso anno mi sono trovato benissimo in città - racconta Vangelov, che fino a maggio ha vestito la casacca dell’Assigeco in Serie A2 - poi spero di giocare più minuti, perché in Bulgaria non avevo la possibilità di dimostrare il mio valore. Ho optato per questa avventura che rappresenta un nuovo inizio della mia carriera».

Che idea ti sei fatto della Bakery?

«Un buon gruppo, con un tecnico molto valido e preparato. Il mio obiettivo principale è arrivare fino in fondo insieme alla squadra».

Centimetri, potenza e prestanza fisica sotto canestro sono le tue caratteristiche. Cosa ti senti di dare in più a questa squadra?

«Un po’ di grinta, tanti rimbalzi in più e se Dio vuole anche qualche punto».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vangelov: «La Bakery è l'inizio di una nuova carriera. E in biancorosso voglio arrivare fino in fondo». VIDEO

SportPiacenza è in caricamento