rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022

Perin: «Adesso vogliamo dare una scossa al nostro campionato». VIDEO

Il capitano della Bakery dopo la storica vittoria sul campo di Cantù: «Abbiamo fatto il pieno di autostima. Restiamo con i piedi per terra, ma ci piacerebbe diventare la rivelazione del torneo»

Insperata, inattesa e per questo ancora più bella. La vittoria della Bakery in casa di Cantù ha portato grande entusiasmo in tutto l’ambiente e non poteva essere altrimenti. I biancorossi domenica sono andati oltre ogni pronostico, battendo la più seria accreditata alla promozione in Serie A1, attuale capolista in un campo ancora inviolato. Un risultato incredibile che testimonia il valore di Piacenza quando la squadra riesce ad esprimersi al meglio

Quella di domenica in casa di Cantù è stata la vittoria più prestigiosa nella storia della Bakery. Come l’avete vissuta in campo e poi anche fuori?

«E’ stato davvero un grande successo – racconta capitan Marco Perin – perché arrivavamo da un periodo complicato fatto di sconfitte dolorose come quella subita a Capo d’Orlando. Da parte della squadra c’è stata una grande reazione; forse nessun addetto ai lavori si attendeva una nostra vittoria sul campo della capolista. Invece ci abbiamo creduto dal primo minuto fino alla fine, non abbiamo mai mollato e siamo riusciti a reagire ai loro break: in due occasioni ci siamo trovati a rincorrere, sotto di otto e nove lunghezze e contro di loro non è facile replicare».

Qual è stata la vostra arma vincente?

«Un grande carattere che ci ha permesso di dare una dimostrazione a noi stessi comprendendo la squadra che siamo e il lavoro che stiamo svolgendo. Vediamo la luce davanti a noi e questo ci darà lo spirito per migliorare ulteriormente».

Fra l’altro un successo in casa della capolista e su un campo ancora inviolato: con queste basi la vittoria assume un valore ancora maggiore.

«La felicità nel nostro spogliatoio era a livelli altissimi. Abbiamo ottenuto un’impresa ed è stata meritata. Cosa potevamo chiedere di meglio? Certo, sappiamo di non essere stati perfetti, ci sono stati degli errori e abbiamo subito tanti punti, ci sono ancora tante cose da migliorare e su cui lavorare».

Questa vittoria può essere fondamentale anche come entusiasmo. Vale due punti come tutte le altre, ma battere Cantù in trasferta può darvi parecchio in termini di autostima.

«Senza dubbio abbiamo fatto il pieno di autostima, adesso la consapevolezza nei nostri mezzi sarà diversa, così come le nostre facce. Continueremo a lavorare in settimana per aumentare il nostro potenziale e poi questi due punti ci permettono di prendere una grande boccata d’ossigeno in classifica. La scorsa settimana avevamo un po’ d’ansia, guardando adesso la graduatoria ci dà morale anche se sappiamo che non è mai possibile rilassarsi».

Assolutamente vietato distrarsi, domenica al PalaBakery arriva Monferrato secondo in classifica.

«E’ la rivelazione dell’andata, nessuno si aspettava sette vittorie consecutive e di questo risultato va dato merito ai nostri avversari. Ma la Bakery ha una grande voglia di vincere, lo percepisco nei ragazzi e nell’ambiente. Puntiamo a dare una scossa al campionato magari diventando noi la rivelazione del torneo perché abbiamo tutte le carte in regola per farlo. Ovviamente rimanendo umili e con i piedi per terra».

Sullo stesso argomento

Video popolari

Perin: «Adesso vogliamo dare una scossa al nostro campionato». VIDEO

SportPiacenza è in caricamento