menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Beccari, anima della Bakery impegnata nella Serie B di basket

Marco Beccari, anima della Bakery impegnata nella Serie B di basket

Beccari: «Cerchiamo di aiutare il nostro territorio. Se restiamo uniti ne usciremo»

Il presidente della Bakery pensa positivo: «Adesso l’importante è rispettare quanto ci viene detto e rimanere guardinghi, ma ne verremo fuori. E allora sarà il momento di ripensare tutto lo sport»

La posizione di Marco Beccari, presidente della Bakery, è stata chiara quando ancora non tutti erano allineati e c’era chi non capiva la tragedia che stavamo affrontando. «Forse qualcuno non si rende conto – scriveva in una lettera aperta – della portata di ciò che sta avvenendo. La priorità su cui siamo concentrati sono gli interessi della nostra comunità». La salute in primo piano insieme all’attenzione al nostro territorio, lo sport oggi purtroppo arriva molto più indietro in una scala di valori. Alle parole il presidente biancorosso ha fatto seguire i fatti. Da qualche giorno ha dato il via a una raccolta fondi aperta a tutti, invitando i tanti tesserati e le proprie famiglie a contribuire all’iniziativa che si può trovare al link https://www.retedeldono.it/it/bakery-basket/coronavirus.

Ma non è finita, perché proprio nelle ultime ore la Bakery ha anche regalato alla Croce Rossa delle tute protettive utilizzabili dagli addetti sanitari impegnati in prima linea nella lotta al coronavirus. «E’ una goccia – spiega lo stesso Beccari – ma se non lo fa chi opera sul territorio e ha la possibilità di coinvolgere una comunità non si va da nessuna parte. Vedo tante persone che si stanno impegnando, personalmente lo ritengo un dovere, chi ha la possibilità deve spendersi per ottenere risultati concreti, dando una mano a chi sta operando per salvare vite mettendo anche la propria a rischio».

Dalla Bakery arriva un aiuto concreto e anche in questo periodo buio Beccari continua a essere ottimista. «Bisogna solamente aspettare, è stato uno shock impressionante, ma una soluzione ci deve essere. Adesso l’importante è rispettare quanto ci viene detto e rimanere guardinghi, ma ne verremo fuori».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento