Basket

L'Assigeco chiude la rosa con il colpaccio Malcom Miller: ha vinto anche un anello Nba

L'ala è stata campione con i Toronto Raptors nel 2019 e nell'ultima stagione ha giocato a Limoges. Ha già avuto un'esperienza in Italia con la Vanoli Cremona

Si chiude con i fuochi d’artificio il mercato estivo dell’Assigeco Piacenza. Dopo due mesi passati alla ricerca del profilo perfetto per completare il roster la società è orgogliosa di annunciare l’accordo per la prossima stagione sportiva con l’ala Malcolm Miller, campione Nba con i Toronto Raptors nel 2019 e proveniente da Limoges nella massima serie francese.

Nativo di Laytonsville (Maryland) classe 1993, il neo-giocatore biancorossoblu muove i primi passi nel suo paese natale presso la Gaithersburg High School, alla quale segue l’esperienza quadriennale al College di Holy Cross nel Massachussets, dove chiude l’anno da senior con 13.5 punti, 4.7 rimbalzi, 1.3 assist e 1.7 stoppate a partita. Undrafted nel 2015, gioca il suo primo anno da professionista nella Nba G-League con i Maine Red Claws, franchigia affiliata ai Boston Celtics, per poi scegliere di attraversare l’oceano nell’annata seguente accettando la proposta dell’Alba Berlino, dove debutta sia nel campionato tedesco che in EuroCup. Nel 2017/2018 torna negli Stati Uniti firmando un contratto con i Toronto Raptors, dividendosi tra la massima lega statunitense e l’Nba G-League, contribuendo alla vittoria del titolo Nba nella stagione seguente con 2.2 punti di media. Dopo una parentesi ai Salt Lake City Stars, nel 2021/2022 arriva la prima esperienza in Italia alla Vanoli Cremona, chiusa con 9.3 punti e 3.6 rimbalzi a gara, seguita da quella in Porto Rico ai Caciques de Humacao. Nella scorsa annata si è invece diviso tra i Taishin Dreamers nel campionato di Taiwan (17.8 punti e 10.6 rimbalzi) e i francesi del Limoges, dove ha anche giocato le qualificazioni per accedere alle Top 16 della Basketball Champions League.

Adesso il ritorno in Italia con la chiamata dell’Assigeco, fortemente convinto dal progetto della società del presidente Franco Curioni:

“Sono molto contento di tornare in Italia e di entrare a far parte dell’Assigeco Piacenza. Ho sentito tantissime buone cose riguardanti la squadra, l’allenatore e su tutta la società. Voglio avere una grande stagione e sono sicuro che questo sia il posto giusto per costruire qualcosa di meraviglioso”.

Le caratteristiche di Miller si sposano perfettamente con il nuovo scacchiere biancorossoblu. Coach Stefano Salieri potrà contare su un giocatore prezioso ed estremamente duttile:

“Cercavamo un giocatore che potesse aprire bene il campo e avere due dimensioni completandosi al meglio con Skeens. La scelta di Miller va in questa direzione. I feedback ricevuti poi sono stati tutti estremamente positivi riguardo la persona e la sua disponibilità sul campo e questo è stato un aspetto determinante. È un giocatore esperto, motivato e ha già giocato in Italia”.

La firma di Malcolm Miller chiude di fatto le operazioni di mercato estive, con il direttore sportivo Alessandro Pagani che si dichiara entusiasta di questo ultimo colpo di mercato:

“Oggi è una giornata storica per il club biancorossoblu. Con estremo orgoglio ufficializziamo la firma di Malcolm Miller, un giocatore di indubbio interesse con esperienze a livello internazionale, come il titolo Nba vinto con Toronto, e in Europa con Alba Berlino, Limoges, ma soprattutto con la Vanoli Cremona, dove ho avuto modo di vederlo dal vivo restando impressionato dal suo livello atletico e dalla sua facilità nello stare in campo. È un giocatore talentuoso ma già con tantissima esperienza, e siamo convinti sarà in grado di farci fare un salto di qualità notevole. Con Brady Skeens formerà la nostra coppia di americani: avere un quattro e un cinque Usa può essere una scelta atipica, ma siamo convinti che questa mossa ci possa garantire maggior fisicità visto il livello molto alto del campionato, anche se all’occorrenza Malcolm è un giocatore che potremmo utilizzare anche da tre vista la sua duttilità. Abbiamo voluto attendere fino a oggi perché eravamo alla ricerca del miglior profilo possibile, e siamo certi che Malcolm abbia tutte le caratteristiche che cercavamo, a partire da quelle umane. L’abbiamo sentito estremamente motivato e convinto del progetto, e non vediamo l’ora di vederlo qua con noi non appena verranno sbrigate tutte le pratiche per il visto. Gli auguro un grande in bocca al lupo per questa stagione nella speranza di costruire insieme qualcosa di molto importante”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Assigeco chiude la rosa con il colpaccio Malcom Miller: ha vinto anche un anello Nba
SportPiacenza è in caricamento