rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021

Bakery e Agrigento, si sceglie la regina. De Zardo: «La partita che aspettiamo dall'inizio dell'anno». VIDEO

Domenica alle 16 i biancorossi ospitano i siciliani nella gara che mette di fronte le due protagoniste indiscusse del girone B. L'ala di Piacenza: «Hanno il miglior attacco della Serie B, la nostra difesa sarà fondamentale»

Basta guardare la classifica per capire che non sarà una partita come le altre. Bakery e Agrigento sono appaiate in testa al campionato con un cammino impressionante: 32 punti frutto di 16 vittorie in 18 incontri, sei lunghezze di vantaggio sui più diretti inseguitori e una serie nelle ultime cinque gare che ha visto le due squadre conquistare solamente successi.

Domenica alle 16 al PalaBakery si troveranno di fronte le due regine e, visto il cammino fino a questo momento, è molto probabile che i due punti valgano il primo posto nel girone anche al termine di questa seconda fase che definirà la griglia play off.

«E’ una partita – spiega Lorenzo de Zardo, ala biancorossa - che stiamo aspettando dall’inizio dell’anno. La conquista della Coppa Italia ci ha dato una carica molto importante per disputare al meglio questo incontro e dopo il successo un po’ sofferto contro la Sangiorgese siamo ancora più pronti».

Avete intenzione di rimontare ancora come avete già fatto in Coppa Italia e domenica scorsa oppure siete consapevoli che andare sotto nel punteggio sarà molto rischioso?

«Siamo stati bravissimi a recuperare in tutte le occasioni – sorride De Zardo - ma sappiamo che in gare così delicate e contro avversari di questo spessore non possiamo rischiare niente fin dal primo pallone».

Vincere questa gara sarebbe fondamentale sia come classifica sia dal punto di vista morale perché mostrereste i muscoli agli avversari.

«Conquisteremmo la testa in solitaria con lo scontro diretto a favore e questo in ottica play off diventerebbe molto importante perché ci permetterebbe di giocare l’eventuale quinta partita in casa. Vero che non ci sono gli spettatori, ma poter disputare l’incontro decisivo fra le mura amiche rappresenterebbe un’arma molto favorevole».

Che tipo di partita vi attendete?

«Agrigento ha l’attacco più forte di tutta la Serie B, segna quasi 90 punti di media, ha giocatori del calibro di Saccaggi, Grande e Veronese, ma tutto il quintetto base con Chiarastella e Rotondo è in grado di infilare tanti canestri. Fondamentale sarà la nostra fase difensiva, se puntiamo a correre e a segnare come piace a loro potremmo avere delle difficoltà»

Sullo stesso argomento

Video popolari

Bakery e Agrigento, si sceglie la regina. De Zardo: «La partita che aspettiamo dall'inizio dell'anno». VIDEO

SportPiacenza è in caricamento