Questo sito contribuisce all'audience di

La Bakery con il morale alle stelle si gioca i play out. Castelli: «Restiamo concentrati, adesso non si può sbagliare». VIDEO

Domenica Gara1 in casa contro Cassino, la strada verso la salvezza è ancora lunga. Il biancorosso: «Il nostro punto forte? Dovremo essere bravi ad aiutarci in attacco e in difesa»

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

Bakery, Cassino, Legnano e Cento. Sono le quattro pretendenti a rimanere in Serie A2 attraverso i play out: solamente una si salverà, le altre tre diranno addio alla categoria retrocedendo in B. Piacenza nelle ultime due gare di regular season ha conquistato quattro punti, cedendo l’ultimo posto a Jesi che dunque ha salutato la A2.

Da domenica per i biancorossi parte una nuova avventura: prima serie (al meglio delle cinque) contro Cassino, che ha terminato la stagione regolare del Girone ovest nettamente all’ultimo posto con soli 4 punti, evitando la retrocessione diretta solo grazie all’esclusione dal torneo di Siena. L’altra semifinale è Legnano-Cento.

Per la formazione di Di Carlo esordio domenica 28 alle 18 al PalaBakery, Gara2 ancora in casa martedì 30 alle 20.30, mentre la terza partita è in programma il 3 maggio alle 20.30 a Frosinone. Eventuale Gara4 di nuovo in trasferta il 5 maggio alle 18 e Gara5 al PalaBakery l’8 maggio alle 20.30.

Ad anticipare la serie contro i laziali è Riccardo Castelli, fra i più positivi nell’ultimo periodo in casa Bakery.

Partiamo da domenica scorsa: come avete vissuto la vittoria nel derby soprattutto dal punto di vista delle emozioni?

«E’ stato un bel successo. Venivamo dei due punti conquistati soffrendo a Ravenna, ce ne servivano altri per agguantare i play out, il palazzetto era pieno come per ogni derby, all’andata non era finita bene come risultato; siamo riusciti a fare bene e a raggiungere il traguardo che dovevamo tagliare».

Un paio di settimane fa Cento lanciatissimo e Bakery in caduta libera. Poi cosa è successo?

«Il basket è così, basta poco per riprendere un pizzico di fiducia e ribaltare i risultati. Sapevamo che i nostri avversari non avrebbero avuto un calendario semplice e dunque potevamo giocarcela fino alla fine, siamo stati bravi a cogliere questa occasione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - I risultati della domenica. Giornataccia per le piacentine: solo un pari per Nibbiano e Castellana

  • Piacenza-Arzignano: 0-0, biancorossi fantasmi e piovono fischi

  • Piacenza-Triestina: 1-2, gli alabardati sbancano il Garilli con la doppietta di Maracchi

  • Pergreffi: «Diamo tutto per questa maglia». Franzini: «E' un momento difficile ma non siamo in crisi»

  • Piacenza - Le Pagelle: Polidori e Corradi sprecano, Bolis mai in partita. Paponi fa 13

  • Serie D - Il Fiorenzuola firma un'altra impresa: rimonta la Sammaurese e poi mette la freccia

Torna su
SportPiacenza è in caricamento