Questo sito contribuisce all'audience di

Il Salva Piace prende il marchio del Piacenza Basket

Il comitato Salva Piace, sorto nel 2012 per salvare il Piacenza Calcio dal fallimento e proprietario del simbolo del club, amplia il suo respiro acquisendo, ufficialmente, il marchio dell'UCP Unione Cestistica Piacentina, la squadra di basket...

Un momento della conferenza stampa del Salva Piace, dove si è parlato di basket e calcio
Il comitato Salva Piace, sorto nel 2012 per salvare il Piacenza Calcio dal fallimento e proprietario del simbolo del club, amplia il suo respiro acquisendo, ufficialmente, il marchio dell'UCP Unione Cestistica Piacentina, la squadra di basket ritiratasi nel 2012 dopo che aveva raggiunto i playoff di LegaDue. La notizia l'ha data ufficialmente Massimo Garibaldi, promotore del comitato Salva Piace, in una conferenza stampa dove erano presenti i consiglieri Davide Battistotti, Giancarlo Piva e Alberto Galandini, insieme a loro c'erano Paolo Seccaspina e Marco Scianò del Piacenza Calcio che hanno annunciato la prossima apertura del museo biancorosso e la realizzazione di un libro sulla storia della famiglia Garilli nel Piace scritto da Paolo Gentilotti, il tutto sempre sotto l'egida del Salva Piace.

BASKET - La notizia del giorno è sicuramente l'acquisizione del marchio dell'UCP da parte del comitato Salva Piace. Attualmente il Piacenza Basket, allenato dall'ex Mambretti, disputa il campionato di Promozione e tra qualche giorno inizierà a disputare i playoff di categoria però è una realtà neonata rispetto al vecchio Ucp che ha chiuso i battenti, anche se i due simboli sono naturalmente molto vicini. «Innanzitutto - ha spiegato Garibaldi - mi sento di ringraziare Gianni Rispoli perché ha ceduto gratuitamente il marchio dell'Ucp che era di sua proprietà. La volontà è quella di salvaguardare un simbolo che è un patrimonio cestistico importantissimo per la nostra città. Attualmente sono quasi 500 i bambini che vestono la maglia biancorossa del Piacenza Basket, con alcuni dirigenti come Marco Sambugaro di indubbio valore oltre ai legami conservati con l'ex coach della A2 Fabio Corbani e quindi la nostra intenzione è avvicinarci a questa realtà neonata».

UNIONE? - Ora però in città c'è la Bakery di Marco Beccari che sta facendo molto bene nel campionato di DNB. «Ci sono tre realtà importanti sul nostro territorio - prosegue Garibaldi - che sono il Bakery, il Piacenza Basket e il Fiorenzuola. Sinceramente sono sempre della politica che è meglio unirsi piuttosto che disperdere le energie, anche se capisco che quello di coltivare il proprio orto sia una tipica peculiarità dell'imprenditoria piacentina a tutti i livelli, non solo sportivo. Tuttavia proveremo a sentire Beccari per capire se c'è la possibilità di sviluppare un lavoro parallelo, Ucp e Bakery, per costruire magari in futuro qualcosa di importante a livello cestistico. Non dimentichiamo che l'Unione cestistica piacentina fino al 2012 giocava in A2, cioè il secondo campionato di basket più importante. Sono altrettanto sicuro che non entreremo però in conflitto con la Bakery».

EVOLUZIONE - Dunque il comitato Salva Piace si evolve, da associazione con lo scopo di salvaguardare il marchio del Piacenza Calcio a comitato che cerca di conservare il nostro patrimonio sportivo in generale. «E' esattamente questa la nostra intenzione. Il ruolo che avevamo col Piacenza Calcio lo conserviamo ma c'è la necessità di ampliare la rete di aiuti, dobbiamo cambiare la nostra logica. Il Salva Piace ha l'intenzione di farsi carico della salvaguardia storica e sportiva delle realtà della provincia». Sul piano economico come si fa? «Chiederemo a tutti gli associati di versare una quota contributiva di minimo 100 euro, chi non vuole farlo è liberissimo di uscire dal comitato. La campagna di sottoscrizione per la raccolta fondi è già attiva, nella nostra sede in via Cassoli 7 è possibile reperire tutte le informazioni e lo stesso si può fare sul sito www.salvapiace.it che sarà riattivato in tempi brevi. Nei prossimi mesi - chiude Garibaldi - sposteremo poi la nostra sede dentro agli uffici del Piacenza Calcio quando torneranno ad essere in via Gorra».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

Torna su
SportPiacenza è in caricamento