menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una manifestazione giovanile organizzata dalla Bakery negli anni scorsi

Una manifestazione giovanile organizzata dalla Bakery negli anni scorsi

Il nuovo protocollo del basket: tornano gli allenamenti con il contatto, giovanili comprese

Resta escluso solamente il minibasket. Prima della ripresa dell'attività necessario un tampone rapido o molecolare. E se la situazione epidemiologica dovesse peggiorare si potrebbe giocare con la mascherina sportiva

Il basket si rimette in moto. Dopo la richiesta dei giorni scorsi di ritenere di interesse nazionale tutti i campionati ad esclusione del minibasket, approvata dal Coni, la Federazione Italiana Pallacanestro ha emanato nella giornata di oggi un nuovo protocollo che prevede la possibilità per tutte le categorie (eccetto sempre il minibasket) di riprendere ad allenarsi in modo regolare, consentendo anche l’attività di contatto.

Le regole da rispettare sono rigide, ma intanto si tratta di un passo importante che consente almeno la ripresa dell’attività, anche se per il momento ancora non si parla di partenza dei campionati.

Punto più importante è l’effettuazione di un tampone rapido o molecolare, che ovviamente dovrà risultare negativo, nelle 72 ore precedenti la ripresa degli allenamenti. Ovviamente si tratta di un controllo da svolgere una sola volta prima della ripresa. Resta l’obbligo dell’autocertificazione, da compilare settimanalmente, i palloni andranno puliti frequentemente, nelle fasi “di non gioco andrà mantenuto il distanziamento di almeno due metri”, le scarpe andranno cambiate all’ingresso e all’uscita.

Il basket dunque è il primo sport di squadra che di fatto riparte, almeno con gli allenamenti, in modo quasi totale: ora resta da capire se la strada verrà seguita anche da altre discipline.

Chiusura con una curiosità: nelle premesse si scrive che "laddove la situazione epidemiologica dovesse mutare in senso più restrittivo, potrebbe essere presa in considerazione la possibilità di proseguire l'attività a fronte dell'adozione di mascherine per l'attività sportiva che rispondano ai requisiti prestazionali e ai metodi di prova indicati nella prassi di riferimento UNI/Pdr 90:2020". Per ora dunque nessun problema, ma se la situazione dovesse nuovamente peggiorare (tutti sperano ovviamente di no) verra valutata anche l'ipotesi di giocare con mascherine speciali.

LEGGI IL PROTOCOLLO COMPLETO PER GLI ALLENAMENTI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento