menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giacomo Sanguinetti, play dell'Assigeco

Giacomo Sanguinetti, play dell'Assigeco

Per l'Assigeco trasferta insidiosa: Udine può puntare al secondo posto

Recupero infrasettimanale per i piacentini, che provano a dare continuità al successo di domenica contro Orzinuovi. Formenti:«Dobbiamo proseguire sulla strada intrapresa domenica scorsa»

Neanche il tempo di recuperare le energie dopo l’esaltante vittoria all’overtime di domenica scorsa con Orzinuovi, che è già tempo di tornare in campo per l’Assigeco Piacenza. Avversario di turno è la Gsa Udine che attende i ragazzi biancorossoblù al Palasport Carnera nel recupero della nona giornata di campionato. Una trasferta a dir poco insidiosa per l’Assigeco che in terra friulana si ritroverà a fare i conti con la miglior difesa (69,4 punti concessi a partita di media) dell’intero girone Est della Serie A2. I ragazzi di coach Lino Lardo occupano attualmente il quarto posto in classifica a quota 12 punti, in coabitazione con Ravenna e Jesi, con la possibilità, in caso di vittoria, di agganciare al secondo posto l’accoppiata Poderosa Montegranaro-Fortitudo Bologna.

Una squadra, quella bianconera, che non basa il proprio gioco solo sulla difesa ma che può vantare anche un ampio ventaglio di soluzioni offensive. Pericolo numero uno per i biancorossoblù sarà sicuramente il backcourt formato dall’americano Kyndall Dykes e dall’estone Rain Veideman che viaggiano, rispettivamente, a 16 e 12,6 punti di media a partita. I lunghi Pellegrino e Mortellaro garantiscono solidità e rimbalzi sotto le plance, mentre la versatilità e l’atletismo del giovanissimo Ousmane Diop (classe 2000) e dell’ex Tommaso Raspino potrebbero creare non poche difficoltà ad Infante e compagni. Il tutto senza dimenticare la pericolosità nel tiro da fuori di Benevelli (41% da tre punti) e Pinton che sta concludendo con percentuali vicinissime al 60% dai 6,75.

I ROSTER

GSA Udine: 0 Dykes, 1 Mortellaro, 4 Visintini, 6 Veideman, 7 Monticelli, 8 Raspino, 9 Nobile, 13 Pinton, 14 Ferrari, 21 Chiti, 29 Pellegrino, 33 Benevelli, 35 Diop. All. Lardo.

Assigeco Piacenza: 1 Guyton, 2 Montanari, 4 Costa, 5 Sanguinetti, 6 Diouf, 8 Fontecchio, 9 Formenti, 10 Infante, 13 Seye, 14 Dincic, 20 Livelli, 21 Arledge, 23 Oxilia, 44 Reati. All. Zanchi.

INFORTUNATI E INDISPONIBILI

Coach Zanchi dovrebbe recuperare finalmente tutti i suoi effettivi anche se sono da valutare le condizioni di Formenti e Alredge dopo il tour de force dei due supplementari contro Orzinuovi.

DICHIARAZIONI DELLA VIGILIA

Cesare Riva, assistant coach Assigeco: “La vittoria di Orzinuovi dopo ben 50 minuti se da una parte ci ha tolto energia fisica dall’altra ci ha dato tanto morale per affrontare nel migliore di modi questo trittico di partite. La gara con Udine sarà sicuramente diversa da quella di domenica scorsa contro Orzinuovi perché giochiamo contro la miglior difesa del campionato, sarà una partita dal punteggio basso dove dovremo lavorare per contenere la loro fisicità sottocanestro. La stagione di Udine è molto positiva, tra le squadre che ho osservato è quella che mi ha sorpreso di più e credo valga uno dei primi 4 posti in classifica. Con vero piacere ritrovo tra gli avversari Tommy Raspino che ho allenato a Pavia, al quale mi lega una sincera amicizia.”

Matteo Formenti: “Udine è una squadra tosta e molto profonda. Ha iniziato con qualche difficoltà la stagione ma poi si è ripresa alla grande inanellando una serie importante di vittorie. Temiamo molto questa formazione, composta da esterni con punti nelle mani e da lunghi fisici in grado di mettere pressione nel pitturato. Noi cercheremo di proseguire sulle cose buone fatte nella sfida contro Orzinuovi, provando a limitare le imperfezioni e i momenti difficili che ci capitano durante i 40 minuti. Udine è un campo complicato con un pubblico caldo e numeroso, andiamo comunque fiduciosi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento