menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gossolengo, “La Torre” è dura da scalare: gara1 di semifinale è dei reggiani

Basket Prima Divisione, playoff. I piacentini costretti a soccombere a Gossolengo di fronte a un forte avversario: 58 a 73 il finale. Venerdì 4 maggio gara2 in trasferta

“Peccati di Gola” Gossolengo arriva ai playoff di Prima Divisione da seconda in classifica della regular season piacentina e parmense, dietro la Castellana. Ma l’abbinamento con la terza forza del campionato reggiano mette i piacentini di fronte a una compagine attrezzata per il salto di categoria. “La Torre” Reggio Emilia è una squadra giovane, veloce, con buoni tiratori e una panchina profonda: alla mancanza di centimetri sotto canestro sopperisce con un’intensità consistente e mai calante. Gossolengo lo ha scoperto in gara1, sul parquet amico, fin dalla palla a due. I reggiani già dal primo quarto dettano il ritmo, piazzando un parziale di 11 a 0 nei primi istanti. Gossolengo prova a reagire affidandosi a Riboni e Monti, bravi a farsi sentire sotto canestro. La Torre è però precisa dalla lunga e dalla media distanza: la palla circola bene e gli avversari trovano molti canestri allo scadere dell’azione, dimostrando pazienza e lungimiranza nelle scelte. Gossolengo si trova con le spalle al muro, punita in ogni singolo errore commesso agli avversari, che non presentano particolari “stelle” ma sono un gruppo ben affiatato e allenato. Dalla distanza i rossoblù sparacchiano e lasciano per strada palloni sanguinosi che aprono il contropiede. Nel terzo quarto diventano protagonisti anche gli arbitri, che perdono il controllo di un match fino a quel momento corretto. Proprio quando Gossolengo recupera qualche punto grazie all’orgoglio, un po’ di nervosismo – e qualche svista arbitrale di troppo - ne fanno perdere altri ai piacentini, che vedono svanire la possibilità di vittoria e la difesa del fattore campo. La Torre ringrazia e consolida il suo vantaggio fino a un +20, poi ridotto a un +15. L’ultimo quarto prosegue senza particolari scossoni: i reggiani, seppur giovani, si dimostrano equilibrati nelle decisioni e nella gestione del match. La partita termina 58 a 73. Venerdì 4, in terra reggiana, ultima chiamata per il Gossolengo. In gara2. Servirà uno scatto d’orgoglio e più attenzione in fase difensiva, per provare a riportare il discorso ad una eventuale gara3 in casa.
 
Gossolengo 58
La Torre Reggio Emilia 73
(16-24, 18-18; 10-17, 14-14)
Arbitri: Giacomazzi e Sogni

 
Peccati di Gola Gossolengo: Riboni 9, Monti 7, Tavani 12, Dodi 4, Ferrari 6, Mulazzi 14, Arata 2, Barbieri 2, Cobianchi 2, Pirolo, Via, Bruschi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento