rotate-mobile
Basket

Verso il derby - Sabatini e la sua Assigeco: «Concentriamoci su noi stessi e ce la possiamo fare»

Domenica sfida alla Bakery con tre positivi in rosa. «Avrei preferito affrontarli al completo perché il livello della gara si sarebbe alzato». Le info per acquistare i biglietti della gara

Gherardo Sabatini è uno che si esalta nella battaglia ad armi pari. Così quando parla del derby che domenica alle 18 vedrà l’Assigeco affrontare la Bakery esordisce come non ti aspetti. «Ho visto che i biancorossi hanno tre giocatori fermati dal Covid e mi dispiace. E’ un peccato che non ci siano tutti perché il livello della gara si sarebbe alzato».

Normalmente si spera che gli avversari abbiano qualche problema, anche se sportivamente non è proprio il massimo.

«Ma io sono convinto di una cosa: con le due rose al completo possiamo batterli comunque. Per questo mi sarebbe piaciuto vedere un confronto al top».

La tua Assigeco come sta? Anche voi avete dovuto fare i conti con il Covid.

«Non siamo al massimo perché ci siamo allenati poco nell’ultimo periodo a causa delle varie positività e delle quarntene. Ma purtroppo in queste settimane è così un po’ per tutti, bisogna accettarlo e andare avanti».

In queste condizioni si riesce a respirare il clima del derby?

«In realtà diventa difficile restare concentrati sul basket perché si parla quasi esclusivamente di Covid. Innanzitutto mi auguro di giocare, poi spero di tornare a sentire quelle vibrazioni che da qualche tempo mancano, l’adrenalina che sale quando ti presenti nello spogliatoio, la voglia di lottare fino all’ultimo pallone. Noi siamo concentrati e faremo di tutto per conquistare i due punti».

Anche voi non sarete al massimo, però dovreste avere tutta la rosa a disposizione.

«Abbiamo contratto il virus in nove, io personalmente sono stato fermo venti giorni e questo rappresenta un problema. Però chissà, magari aver avuto la malattia tutti insieme durante la pausa forse si rivelerà vantaggioso. Recupereremo tutti in gruppo e non sarà necessario gestire la ripresa di singoli giocatori. In una situazione così complicata proviamo a trovare un aspetto positivo».

Se ti chiedessimo si anticiparci Assigeco-Bakery di domenica?

«I nostri avversari hanno iniziato la stagione in modo non brillantissimo, poi hanno vinto in modo inaspettato a Cantù e sono stati bravi a ripetersi contro Casale in rimonta, dunque prima della pausa stavano attraversando un ottimo momento. Per quanto riguarda noi sono convintissimo che ce la possiamo giocare contro qualunque squadra a patto di fare dell’aggressività il nostro punto di forza. Oltretutto torna a disposizione Cesana che ci permetterà tante soluzioni in più».

Quali sono i punti di forza della Bakery a cui dovrete prestare attenzione?

«I due americani gestiscono il 40 per cento dei possessi e al loro fianco ci sono tanti buoni giocatori. Ma sono convinto che l’aspetto principale sarà rimanere concentrati su noi stessi, se porteremo sul parquet il nostro gioco ce la possiamo fare».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso il derby - Sabatini e la sua Assigeco: «Concentriamoci su noi stessi e ce la possiamo fare»

SportPiacenza è in caricamento