menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gabriele Ceccarelli (a sinistra) con il general manager Andrea Bausano

Gabriele Ceccarelli (a sinistra) con il general manager Andrea Bausano

Ceccarelli: «La mia Assigeco vorrà partire forte in campionato»

Il nuovo tecnico analizza la campagna acquisti («abbiamo raggiunto i nostri obiettivi») e anticipa la stagione che inizierà a ottobre

A meno di un mese dal raduno dell’Assigeco Piacenza, fissato per il 22 agosto alle 18 al Campus di Codogno, abbiamo rivolto qualche domanda a coach Gabriele Ceccarelli sul mercato appena concluso dalla società biancorossoblù, sul calendario della prossima Serie A2 Old Wild West e sulla pre-season ormai alle porte.

A mercato concluso come giudichi il roster a tua disposizione? Avete centrato tutti gli obiettivi di mercato?

«Fin dall’inizio con il general manager Andrea Bausano ci eravamo prefissati di costruire un roster giovane, con voglia di rivalsa rispetto agli anni passati ma con qualche giocatore di esperienza: ci siamo riusciti. Sono molto contento del gruppo che ho a disposizione e devo ringraziare la società nella  persona del presidente Franco Curioni perché anche quest’anno ha fatto degli sforzi economici importanti e penso che, a giudicare dalla squadra costruita, potremmo toglierci delle soddisfazioni se lavoreremo spingendo tutti insieme dal lato giusto perché ci aspetta un campionato molto difficile».

Il calendario vi mette subito di fronte a un trittico di partite insidiose (esordio con Ravenna in casa, trasferta a Jesi e Imola in casa). Come giudichi questo inizio di stagione e il calendario in generale?

«Non sono solito a commentare il calendario perché alla fine dovremo incontrare tutte le squadre. Sinceramente non mi interessa quando le affronteremo. Guardo partita per partita e, in questo momento, la nostra concentrazione deve essere al 200% sulla pre-season, per arrivare nelle migliori condizioni possibili alla prima gara di campionato con Ravenna, in casa nostra, davanti al nostro pubblico. Ora pensiamo ad oliare bene i meccanismi per poi vivere una gara alla volta perché solo in questo modo potremo raggiungere i nostri obiettivi il prima possibile».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento