Questo sito contribuisce all'audience di

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ceccarelli: «Sono contento perché abbiamo vinto in rimonta senza mai scomporci in difesa»

Il tecnico dell'Assigeco: «Contro Verona nel finale è emerso il talento, la tattica a volte viene superata dalla qualità dei giocatori»

 

E’ un Gabriele Ceccarelli ancora carico quello che si presenta in sala stampa dopo la vittoria della sua Assigeco contro Verona arrivata al termine di una partita dalle mille emozioni.

«Approccio super, mantenimento del vantaggio super, reazione alla forza dei nostri avversari così così, ma sono veramente contento - racconta il tecnico - perché abbiamo vinto una gara in rimonta non scomponendoci in difesa. In un paio di occasioni siamo andati oltre la tattica e le strategie, perché questo è un gioco di uomini e oggi degli uomini hanno voluto portare a casa il successo con le unghie. La società ha avuto una bella risposta dai giocatori».

Poi spiega: «Non è stato un confronto molto differente rispetto alle ultime volte in cui siamo usciti dal campo sconfitti. Ma abbiamo conquistato i due punti perché il basket è fatto anche di talento e di giocate individuali e i massimi sistemi a volte vengono rotti dalla qualità dei giocatori».

Ferguson uscendo dal campo ha fatto un gesto eloquente, spiegando che questa squadra ha gli attributi.

«Senza palle la partita non la vinci. Se sei “mollo”, come diceva Malesani, rischi di sclerare, perché siamo stati anche sotto di quattro e sei punti. Probabilmente due o tre mesi fa non ce l’avremmo fatta a recuperare, invece adesso ci siamo riusciti partendo da una grande difesa».

Un’altra chiave sono gli otto punti di Hasbrouck? Siete riusciti a limitarlo in attacco.

«Vero, ma lui si è speso in difesa; è probabilmente il migliore sulle guardie. Certo, ha tirato 4 su 12 e Gasparin ha fatto un ottimo lavoro, aiutato anche da Piccoli».

Potrebbe Interessarti

Torna su
SportPiacenza è in caricamento