Questo sito contribuisce all'audience di

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ceccarelli: «Con Orzinuovi contava solo la vittoria. E adesso siamo sulla strada giusta»

Il tecnico dell'Assigeco dopo i primi due punti casalinghi elogia Molinaro: «Gran parte del successo è suo, sono contento perché se lo merita»

 

Gabriele Ceccarelli entra in sala stampa dopo la prima vittoria casalinga della sua Assigeco contro Orzinuovi e ha ancora visibilmente negli occhi la carica e la tensione della gara.

«I primi due quarti, sia nostri sia dei nostri avversari, sono stati troppo lenti. E da parte mia e dello staff c’era la sensazione che stessimo sbagliando troppe cose facili, come lay up e tiri da tre aperti. Per questo il piano partita è rimasto lo stesso anche dopo l’intervallo, era sufficiente restare tranquilli e provarci con maggiore fiducia».

Aspetto che si è verificato e ha portato Piacenza avanti di 15 punti. «Poi come spesso succede chi è sotto inizia a giocare senza niente da perdere, entra qualche tiro e i nostri avversari sono tornati in partita».

Quindi Ceccarelli racconta in tutta onestà: «Ci serviva una vittoria, il modo in cui sarebbe eventualmente arrivata non mi interessava. Abbiamo fatto vedere di poter essere sporchi, brutti e cattivi. Ma dobbiamo aumentare, perché per 15 minuti abbiamo concesso troppo ai nostri avversari. E’ un percorso di crescita che la nostra squadra deve fare e direi che siamo sulla strada giusta».

Nel finale arrivano i complimenti a Lorenzo Molinaro. «Gran parte della vittoria è sua, ha lottato come un leone e nonostante due errori da sotto non si è mi fatto prendere dall’ansia, tanto che è riuscito a fare il canestro più importante dell’anno. Sono contento per lui, è un ragazzo che merita».

Potrebbe Interessarti

Torna su
SportPiacenza è in caricamento