menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Matteo Formenti, capitano dell'Assigeco

Matteo Formenti, capitano dell'Assigeco

La Fortitudo è troppo forte: all'Assigeco non basta un super Murry

La guardia statunitense piazza 30 punti al PalaDozza, ma Bologna resta sempre avanti a chiude 92-73

Una grande prova da 30 punti di Touré Murry non basta all’Assigeco Piacenza per compiere l’impresa al PalaDozza: la Fortitudo Bologna si impone 92-73 dopo aver condotto per tutta la partita. Protagonista per i padroni di casa Kenny Hasbrouck autore di 21 punti, cui la Fossa ha esposto anche un commovente striscione dedicato alla recente scomparsa del padre.

LA CRONACA – Bologna parte subito fortissimo sul 15-4 grazie alla mano calda di Hasbrouck e Leunen, ma Piacenza prova a restare a contatto con Formenti. Sul finire del primo tempo una tripla di Murry avvicina gli ospiti addirittura fino al -5, ma Cinciarini e Venuto chiudono i primi 20 minuti sul 53-39. Nel secondo tempo la Effe tocca il +18 a causa di qualche tiro forzato di troppo degli uomini di Ceccarelli, ma ancora un Murry scatenato guida i suoi di nuovo fino al -8 che dà ai piacentini una mini-speranza a 5 minuti dalla sirena finale (79-71). Da quel momento in poi si spegne la luce e la Fortitudo piazza un parziale di 13-0 che chiude i conti. Da segnalare per l’Assigeco l’esordio di Stefano Bossi, un elemento importante in più nella corsa salvezza che comincia domenica prossima dalla partita fondamentale contro Cento al PalaBanca.

MOMENTO CHIAVE – Gli uomini di Martino stabiliscono le distanze fin dal primo minuto andando velocemente sopra la doppia cifra di vantaggio, strappo che l’Assigeco proverà a recuperare nel corso della partita grazie a qualche parziale ma che non riuscirà a ricucire mai del tutto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento