rotate-mobile
Basket

Campanella: «I giovani sono uno dei punti di forza della Bakery»

Il tecnico presenta la sfida di domenica in casa di Pavia: «Scordiamoci la partita di Supercoppa, sarà tutta un'altra gara»

Come pensi reagiranno i tuoi giocatori all’assenza di Perin?

«Spero nello stesso modo della scorsa settimana, dando ognuno il massimo e anzi qualcosa in più perché ci manca un giocatore molto importante. Personalmente ritengo Marco uno dei tre migliori playmaker di tutta la Serie B, ma da tecnico devo concentrarmi su chi ho a disposizione e cercheremo di sopperire al meglio alla sua assenza».

In questa fase della stagione sei costretto a far ruotare tutti i giocatori della rosa. Da un lato c’è il vantaggio di avere pronto ogni elemento in caso di bisogno, ma dall’altro si corre il rischio di rallentare il processo di crescita della squadra definita “titolare”?

«Devo pensare a chi posso avere a disposizione in questo momento, mandando in campo la formazione migliore allo stato attuale. Già in precampionato non avevo mai schierato un quintetto uguale all’altro proprio per abituarci a queste situazioni, anche se siamo consapevoli che perderemo un po’ di confidenza con i giocatori che teoricamente dovrebbero essere più impegnati. A me piace pensare che sia possibile trasformare le assenze in qualcosa di positivo, trovando risposte a ogni problema. Voglio combattere la cultura degli alibi, trattando tutti i giocatori allo stesso modo. E poi ci terrei a precisare un altro aspetto».

Proseguiamo.

«Io mi arrabbio quanto sento dire: ha sbagliato, ma ci sta perché è giovane. Se non facessi notare gli errori non farei il bene del ragazzo. Scusarlo in ogni occasione non lo trovo giusto. Poi è chiaro, uno con poca esperienza è più portato a pagare l’emozione e la mancanza di tranquillità, ma su alcuni aspetti non posso transigere, come la concentrazione e la grinta. Perché parliamoci chiaro, quando perdiamo sul referto non c’è scritto: sconfitti, ma avevano in campo molti ragazzi. E il nostro obiettivo deve essere anche quello di far crescere i giovani partita dopo partita».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campanella: «I giovani sono uno dei punti di forza della Bakery»

SportPiacenza è in caricamento