Questo sito contribuisce all'audience di

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Campanella: «Una grande vittoria, si è vista l'anima della Bakery. Ma adesso restiamo con i piedi per terra». VIDEO

Il tecnico elogia tutto l'ambiente, dalla squadra allo staff fino ai tifosi, ma mette in guardia: «Mancano altre 29 giornate alla fine della regular season»

 

E’ un Federico Campanella euforico quello che a fine gara si lancia fra le braccia dei tifosi. In sala stampa invece il tecnico si presenta molto più tranquillo, come è normale che sia: lasciato negli spogliatoi per qualche minuto l’entusiasmo provocato da una vittoria così importante il tecnico prima elogia tutto l’ambiente, poi però mette in guardia i biancorossi.

«Abbiamo iniziato molto bene chiudendo il primo tempo avanti 40-23 grazie ai giocatori che hanno rispettato in tutto e per tutto il piano partita. Ci aspettavamo la reazione di una grande squadra quale è Cento. Ma noi ci siamo fatti trovare pronti: alla prima giornata dopo il loro rientro sarebbe stato facile scioglierci, invece siamo stati bravi a dare un’ulteriore spallata ai notri avversari».

Poi ringrazia tutto lo staff: «In primis Matteo Brambilla e il preparatore Marco Merli, perché questo è il frutto del lavoro di tutti».

Un accenno al momento difficile in cui la palla non voleva entrare. «Lì si è vista l’anima del nostro gruppo: pur non riuscendo a segnare, magari forzando qualche tiro da tre punti di troppo, giocavamo alla grande in difesa».

La chiusura è con vista sul futuro. «Adesso non buttiamo benzina sul fuoco. Restiamo con i piedi per terra; abbiamo disputato una grande partita, Piacenza è stata tutta brava, a iniziare dai tifosi che ringrazio perché ci hanno sostenuto soprattutto nei momenti di difficoltà e sono stati eccezionali, ma mancano ancora 29 partite alla fine della regolar season».

Potrebbe Interessarti

Torna su
SportPiacenza è in caricamento