rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023

Campanella: «Per noi era difficile giocare a basket, la testa era da un'altra parte». VIDEO

Il tecnico della Bakery dopo la sconfitta in casa di Biella: «Volevamo fare di tutto per onorare il nostro presidente, non ci siamo riusciti perché i cattivi pensieri hanno avuto il sopravvento»

E’ evidente che Federico Campanella non avrebbe alcuna voglia di parlare di pallacanestro e della partita persa dalla Bakery in casa di Biella. I pensieri sono altri, la testa è tutta concentrata sulla scomparsa di Marco Beccari, presidente e anima della società biancorossa, ma il suo ruolo di tecnico lo obbliga a presentarsi in sala stampa.

«Per noi era difficile giocare una partita di basket e lasciare fuori tutti i brutti pensieri che abbiamo. Da tempo per forza di cose abbiamo convissuto con una situazione extra pallacanestro molto difficile e ieri ci è scoppiata addosso una bomba più grande di noi. Non cerchiamo assolutamente giustificazioni, Biella ha fatto una grande partita e merita i complimenti perché attraversa un grande momento, ma probabilmente non avevamo la testa per giocare una partita di pallacanestro. Volevamo fare di tutto per onorare il nostro presidente, non ci siamo riusciti perché i cattivi pensieri hanno avuto il sopravvento».

L’analisi tecnica conta poco o niente. «Abbiamo avuto un paio di brutti infortuni inserendo due nuovi giocatori in settimana. La partita sarebbe stata comunque complicata, adesso abbiamo una settimana di pausa e la dobbiamo usare per ritrovare energia positiva inserendo al meglio Venuto e Bonacini che ci daranno una grande mano per raggiungere i nostri obiettivi».

Video popolari

Campanella: «Per noi era difficile giocare a basket, la testa era da un'altra parte». VIDEO

SportPiacenza è in caricamento