Questo sito contribuisce all'audience di

Pedroni: «Cento è alle spalle, adesso pensiamo a Senigallia perché non possiamo più sbagliare». VIDEO

Il play della Bakery: «Abbiamo pagato un black out negli ultimi dieci minuti». Poi elogia i tanti tifosi al seguito: «Una cosa simile non mi era mai capitata, andrebbero ringraziati uno per uno»

Edoardo Pedroni, playmaker della Bakery

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dieci minuti di black out che in casa Bakery non erano mai capitati. Una pausa che è costata la sconfitta domenica scorsa a Cento e ha accorciato la classifica dei biancorossi, adesso terzi in graduatoria insieme a Rimini e Cesena a quattro lunghezze di distanza dalle capolista Cento e Fabriano.

Edoardo Pedroni, cosa è successo nell’ultimo quarto in casa dei ferraresi? Per tutta la prima parte della gara eravate rimasti appaiati ai vostri avversari, in alcuni casi siete anche stati avanti, prima del calo finale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«E’ stata una sfida per tre quarti equilibrata. L’ultima frazione è iniziata sul punteggio di 51-50 – spiega il play biancorosso – poi è arrivato un autentico black out che fino a domenica non si era mai verificato. Rispetto ad altre occasioni ci è mancata la compattezza e l’unione per superare gli ostacoli. Martedì ne abbiamo parlato e abbiamo rivisto la partita, analizzato la gara e adesso siamo pronti a prepararci in vista del confronto con Senigallia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid19 - I dati di martedì 31 marzo: 27 morti a Piacenza, il totale sale a 543. E' ancora un giorno di dolore

  • Dal catrame di Centocelle a Zidane. «Il più forte che ho visto. E quanto menava Cleto in allenamento». La vita di Daniele Moretti

  • Maradona, Bruno Conti, Baresi e il Piacenza tutto italiano. Il capitano Settimio Lucci ci racconta 20 anni di carriera

  • De Joannon all’attacco: «Ho dato la mia disponibilità per dare una mano. Da medico voglio combattere il coronavirus»

  • Calcio Dilettanti e Podenzano in lutto: ci lascia Abele Boselli. «E' la storia che se ne va»

  • Magnacavallo, primario del Pronto Soccorso: «Vediamo una diminuzione degli accessi, la situazione inizia a essere più gestibile»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento