rotate-mobile
Basket

Niente da fare per la Bakery, sconfitta nella sfida salvezza con Biella

Ancora distrutti dalla scomparsa del presidente Beccari i biancorossi sono superati 73-59 e raggiunti in classifica

Nel giorno più triste della propria storia, provocato dalla scomparsa del presidente e anima biancorossa Marco Beccari, la Bakery esce sconfitta dalla trasferta di Biella e viene raggiunta in penultima posizione dagli avversari che però hanno due gare in meno. E' un momento davvero durissimo per i piacentini che ora sono attesi da una reazione. 

LA PARTITA - Si inizia con un minuto di raccoglimenti in memoria del presidente Marco Beccari ricordato anche dal capitano dei locali Luca Infante, poi al Forum di Biella è tempo di palla a due; a contendersi la palla sono Anthony Morse e Steven Davis, supportati dal neoacquisto Venuto, Raivio, Lucarelli e Donzelli per Piacenza e da Bianchi, Pollone, Hasbrouck e Morgillo per l’Edilnol. Ad inaugurare la contesa è un canestro e fallo di Davis, che non riesce però a realizzare il libero aggiuntivo.

Piacenza non sta a guardare e Venuto trova magistralmente Morse che segna con un semigancio mancino dal centro area; secondo assist per Venuto che permette a Raivio di segnare indisturbato un comodo layup.  Il tabellone recita 5:09 e i biancorossi sono avanti con il punteggio di 6-8 grazie a due canestri ad opera di Donzelli e Morse. Questi primi istanti di gioco regalano un’istantanea di quello che, probabilmente, sarà l’andamento dei 35 minuti seguenti: diverse palle perse, complice il nervosismo, e pressione difensiva ai limiti della legalità da ambo le parti.

Il primo tentativo di prendere le redini del match è dell’Edilnol Biella che, grazie a 6 punti filati di Kenny Hasbrouck, si lancia sul 17-10 quando mancano 1:30 al termine del primo quarto. Coach Campanella capisce il momento e inserisce Sacchettini e l’altro neo arrivato, Federico Bonacini, i quali propiziano un contro parziale di 4-0. I temibili giovani di casa però dimostrano di poter stare ampiamente in questa categoria: Gianmarco Bertetti, solamente vent’anni all’anagrafe, inanella due bombe consecutive che permettono all’Edilnol di chiudere il primo parziale in vantaggio sul punteggio di 23-14.

Avvio sprint per la squadra di casa che, in soli 2 minuti, trova la via del canestro con Porfilio, Soviero e Davis; grazie a loro il vantaggio è ora di ben 16 lunghezze. I biancorossi capiscono di aver toccato il fondo e trovano, finalmente, 5 punti che hanno il sapore di ossigeno: 30-19 e partita riaperta. L’americano Davis, alla metà esatta del quarto, si prende però la scena e realizza due canestri di puro talento che valgono il +14 per Biella. Il vantaggio rimane inalterato inalterato sino agli ultimi secondi di gioco, quando Bonacini trova Donzelli in contropiede che realizza il 25° e 26° punto per i biancorossi; suona la sirena e Biella può andare negli spogliatoi discretamente serena, trovandosi in vantaggio con il punteggio di 38-26. A punire la Bakery in questa prima metà di contesa non è stato sicuramente il gioco prodotto quanto più le brutte percentuali al tiro - solo 35,7% al tiro per i biancorossi - contro il 45,5% dei padroni di casa. In particolare, la vera nota dolente per la Bakery è rappresentata dal tiro dalla lunga distanza; 1/8 dall’arco nonostante diversi tiri fossero stati presi con diversi metri di vantaggio.

Le squadre rientrano dal break di metà partita ed è ancora l’Edilnol Biella a trovare più volte la via del canestro nei primi minuti di gioco; la tripla di Pollone, la poderosa schiacciata di Davis e la costante presenza di Morgillo al centro dell’area permettono ai padroni di casa di immolarsi sul punteggio di 49-30. La Bakery purtroppo ha finora realizzato solamente 4 punti, non riuscendo a migliorare le percentuali al tiro dei primi 20 minuti di gioco. La costante rimane la pessima mira dal campo; sono infatti solamente 8 i punti realizzati alla fine del terzo parziale, a fronte dei 20 biellesi.  Steven Davis, a quota 17 punti, è sicuramente l’arma in più dell’Edilnol, capace di trovare soluzioni offensive da ogni dove. 

Prova ad accendere la scintilla Bonacini, realizzando i suoi primi 3 punti in maglia Bakery, supportato da un ottimo Donzelli, anch’esso a segno dalla lunga distanza. Tra le fila biancorosse si fa finalmente rivedere Morse, che trova due canestri di vitale importanza; Biella però non si fa sorprendere e punisce con il solito Davis e con un ottimo Pollone. La Bakery tenta il tutto per tutto entrando negli ultimi 5 minuti di gioco: pressione asfissiante in difesa e giochi condotti alla perfezione in fase offensiva. Nel corso di poche azioni i biancorossi sono in grado di riportarsi a sole 9 lunghezze di distanza; gran parte del merito va a Donzelli e Bonacini, quest’ultimo capace di difendere al limite e aumentare l’intensità in fase offensiva. 

Purtroppo Biella è abile ad amministrare il vantaggio e a trovare altri punti da Morgillo e Davis; la Bakery dal canto suo, a parte alcune palle perse evitabili e diversi tiri aperti che avrebbero potuto portare diversi punti in dote, non ha troppo da recriminare sul punteggio finale di 73-59.

Il prossimo appuntamento sarà il 16 Marzo contro un’altra diretta concorrente alla salvezza come Agribertocchi Orzinuovi.

EDILNOL BIELLA-BAKERY PIACENZA 73-59

(23-14, 15-12, 20-9, 15-24)

EDILNOL BIELLA: Steven Davis 22 (9/15, 1/3), Alessandro Morgillo 12 (6/9, 0/0), Tommaso Bianchi 7 (0/1, 2/3), Kenny Hasbrouck 7 (1/5, 1/5), Matteo Pollone 7 (1/1, 1/2), Gianmarco Bertetti 6 (0/3, 2/4), Luca Vincini 5 (1/2, 0/0), Carlo Porfilio 4 (2/2, 0/1), Antonio jacopo Soviero 3 (0/1, 1/2), Luca Infante 0 (0/1, 0/1), Luca Loro 0 (0/0, 0/0), Joseph jonathan Blair 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 9 / 15 - Rimbalzi: 31 9 + 22 (Steven Davis, Alessandro Morgillo, Luca Infante 6) - Assist: 16 (Antonio jacopo Soviero 4)

BAKERY PIACENZA: Daniel Donzelli 18 (6/7, 2/5), Nik Raivio 12 (3/7, 1/3), Anthony Morse 10 (5/12, 0/0), Jacopo Lucarelli 6 (3/5, 0/4), Federico Bonacini 6 (0/3, 2/4), Michael Sacchettini 4 (1/2, 0/0), Marco Venuto 3 (1/3, 0/2), Riccardo Chinellato 0 (0/2, 0/0), Mark Czumbel 0 (0/0, 0/0), Zakaria El agbani 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 6 / 12 - Rimbalzi: 31 12 + 19 (Anthony Morse 8) - Assist: 14 (Daniel Donzelli, Nik Raivio, Marco Venuto 3)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente da fare per la Bakery, sconfitta nella sfida salvezza con Biella

SportPiacenza è in caricamento