Basket

Campanella: «Da adesso sono tutte finali, iniziamo con il piede giusto a Piadena»

Sabato alle 18 la Bakery impegnata in casa del Corona Platina per dimenticare lo stop casalingo dell'ultima settimana

Liam Udom al tiro

Sono bastate poche ore alla Bakery per lasciarsi alle spalle la sconfitta casalinga contro Pavia di sabato scorso. Gli errori sono stati analizzati, ma come dice coach Federico Campanella «non bisogna fare alcun dramma». Così i biancorossi tornano in campo sabato alle 18 a Piadena contro il Corona Platina.

Dopo quasi un anno e mezzo è arrivato uno stop casalingo, interrompendo un’imbattibilità che durava da 16 gare.

«Già da martedì – spiega Campanella - abbiamo analizzato tutti insieme la partita e trovato spunti su cui lavorare. Salta all’occhio la parte difensiva, abbiamo subito 86 punti e non ce lo possiamo permettere visto che eravamo il miglior reparto del girone. Poi in attacco ci sono state delle gestioni non ottimali. Dobbiamo concentrarci su questo, ovviamente senza fare alcun dramma».

Ora vi attendono due trasferte consecutive insidiose.

«Verissimo ma noi affrontiamo una gara alla volta. In palestra ci siamo preparati bene e questo mi fa stare tranquillo per il prosieguo della stagione. Piadena è un avversario pericoloso, ha appena cambiato allenatore e la novità si è vista immediatamente, bisogna tenere la guardia alta e imporre la nostra pallacanestro».

Cosa ti attendi da questa gara?

«E' una sfida insidiosa in cui noi dobbiamo dimostrare le nostri attitudini, con un approccio mentale perfetto alla partita, alzando il livello della nostra difesa e della gestione degli attacchi. In queste ultime tre gare la cosa più sbagliata sarebbe giocare guardando la classifica. Ci attendono tre finali, ragioniamo in questo senso».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campanella: «Da adesso sono tutte finali, iniziamo con il piede giusto a Piadena»

SportPiacenza è in caricamento