rotate-mobile
Basket

Campanella elogia i suoi: «I ragazzi sono andati oltre i propri limiti». Sorride Salieri: «Soddisfatto della continuità di risultati»

Emozioni contrastanti per il coach di casa, che nonostante la sconfitta rimediata nel derby ha elogiato i suoi ragazzi per l'ottima prova offerta, soprattutto nel secondo tempo. Sicuramente più soddisfatto Salieri, felice dell'ottimo gioco di squadra mostrato dall'Assigeco

“Con i se e con i ma la storia non si fa”. Esordisce così coach Campanella al termine della sconfitta interna nel derby con l'Assigeco, che ha visto i suoi ragazzi alternare fasi di grande basket, come negli ultimi due quarti, a fasi più spente in cui l'Assigeco è riuscita ad imporre il proprio gioco. “L'ottima prestazione vista nel secondo tempo poteva essere estesa a tutti i 40 minuti, tuttavia non sarebbe stato semplice nemmeno fare ciò. Siamo partiti con due under nel quintetto titolare, cioè Czumbel e Chinellato, autori comunque di due ottime prestazioni e soprattutto con un quintetto piccolo, il che sicuramente ci ha penalizzati. Sono contento anche di El Agbani, che entrato in campo ha fatto ciò che doveva fare, così come di tutti gli altri ragazzi che oggi sono davvero andati oltre i propri limiti. Questa partita ci serve soprattutto per arrivate alla fase a orologio in fiducia;: ci servirà per affrontare le prossime 4 sfide, che come sappiamo sono molto importanti”.

Stefano Salieri-4

Parlando più specificatamente della partita il tecnico dei padroni di casa si è espresso così: “per quanto riguarda la gara abbiamo provato soprattutto nelle prime battute a tirare fiori dall'area Guariglia cercando di attaccarlo fronte a canestro con Donzelli per poi andare al tiro da 3 punti, aspetto di cui sono molto soddisfatto visto il buon gioco che siamo riusciti a creare. Sicuramente è invece da migliorare la percentuale ai tiri liberi, l'unica cosa che non mi ha soddisfatto. Sono molto contento dei rimbalzi presi, 36-33 pur essendo sottotaglia, di cui 15 in attacco. Ciò mostra la grande volontà di conquistare le palle contese dei miei ragazzi, a cui ho poco da dire dato l'ottima partita che hanno fatto nonostante le tante assenze”.
Terminata l'analisi prettamente tattica della gara, Campanella ha poi lanciato un appello ai tifosi, chiamandoli a raccolta per quest'ultima parte di stagione: “Dal primo giorno che sono qui vi considero parte della famiglia Bakery. Inizia ora una fase importante, che potrà essere fatta da 4 o da 7 partite. Ci siete stati vicini tutto l'anno dandoci calore e sostegno, ma chiedo di venire sempre più numerosi facendo ancora più tifo. I ragazzi hanno bisogno di sentire il popolo biancorosso, con cui vogliamo diventare una cosa sola dentro e fuori dal campo. Uniti, tutta la famiglia Bakery, verso il nostro obiettivo” ha concluso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campanella elogia i suoi: «I ragazzi sono andati oltre i propri limiti». Sorride Salieri: «Soddisfatto della continuità di risultati»

SportPiacenza è in caricamento