rotate-mobile
Basket

Campanella (Bakery): «Orgoglioso dei miei ragazzi». Grazzini: «E' la vittoria del mondo Assigeco»

I due tecnici commentano il derby caratterizzato dalle assenze causa Covid. In casa Bakery: «L’ultimo quarto ci è crollato addosso, non avevamo più energie». Assigeco: «Tutti noi abbiamo messo da parte qualcosa per arrivare all’obiettivo finale»

Campanella: «Abbiamo fatto un grande partita negli ultimi 30 minuti, abbiamo fatto la partita che volevamo. Ci eravamo detti di stare vicini, abbiamo provato a centellinare le energie nonostante fosse quasi impossibile per motivi numerici, e quando abbiamo preso il parziale di 14-1 a inizio ultimo quarto lì sono venute meno le energie, è venuta fuori la stanchezza e la mancanza di ossigeno. Lì non siamo stati lucidi, ma ai ragazzi non posso che fare i complimenti perché fino a quel momento siamo sembrati una squadra senza problemi. Poi l’ultimo quarto ci è crollato addosso. Si sapeva che avevamo dei problemi dettati dal Covid, ad esempio abbiamo fatto giocare un ragazzo, Carone, che è un 2004 della Promozione, ed è stato grandioso. La settimana per noi è stata complicata, peccato per i 18 punti di differenza che non rispecchiano l’andamento della partita ma penso che i nostri tifosi e la famiglia Bakery, in fondo, possano essere contenti della prestazione di questa sera».

Gabriele Grazzini (primo assistente), che ha guidato l’Assigeco vista l’assenza di Salieri. «E’ una vittoria dedicata a Stefano Salieri, che tutta la squadra aspetta al più presto. E’ la nostra guida e abbiamo lottato per dargli una soddisfazione. E’ il mio esordio da “capo” allenatore, sinceramente speravo dopo anni in un esordio più facile. Abbiamo deciso il roster un’ora prima della partita, avevamo molte assenze, questa è la vittoria di tutti noi. Anche la Bakery aveva delle difficoltà negli effettivi e faccio i complimenti a coach Campanella per come ha tenuto in piedi “la baracca” ma anche noi nell’ultimo mese ne abbiamo vissute di tutti i colori. Noi eravamo in di più, è vero, e così l’abbiamo impostata, però abbiamo avuto numerose difficoltà. E’ la vittoria del mondo Assigeco, in cui tutti noi abbiamo messo da parte qualcosa per arrivare all’obiettivo finale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campanella (Bakery): «Orgoglioso dei miei ragazzi». Grazzini: «E' la vittoria del mondo Assigeco»

SportPiacenza è in caricamento