menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Devil Medizza: il suo Bakery sta attraversando un buon momento

Devil Medizza: il suo Bakery sta attraversando un buon momento

Basket - Medizza (Bakery): «Possiamo giocarcela con tutti»

Una vittoria di squadra è quella in cui tutti i giocatori riescono ad essere utili alla causa, una causa che non richiede sempre e solo punti, ma anche difesa, tagliafuori, rimbalzi e blocchi. Una gara tutta concretezza come quella di Devil...

Una vittoria di squadra è quella in cui tutti i giocatori riescono ad essere utili alla causa, una causa che non richiede sempre e solo punti, ma anche difesa, tagliafuori, rimbalzi e blocchi. Una gara tutta concretezza come quella di Devil Medizza, triestino al primo anno a Piacenza, alla corte del Bakery.

«Credo di aver giocato la partita – ammette Medizza – che mi aveva chiesto lo staff tecnico. Sono infatti entrato in campo con l’idea di difendere, prendere rimbalzi e giocare blocchi importanti. Mi è mancato solamente il canestro, ma insomma non era in quel momento il mio vero obiettivo. In effetti penso di aver giocato una partita all’altezza delle attese».

Che significa vincere in casa del Tortona secondo in classifica?
«Intanto una enorme soddisfazione, poi la conferma che con il lavoro intenso che svogliamo durante gli allenamenti paga sempre. Ora dobbiamo continuare su questa falsariga perché abbiamo capito di potercela giocare contro tutti».

Zero vittorie nelle prime nove partite e sei vittorie nelle successive nove. Che è cambiato?
«L’inserimento di Bonaiuti e il recupero totale di Alessandro Garofalo ci hanno sicuramente aiutato, migliorando qualitativamente la squadra, ma credo che quello che è cambiato per davvero è l’intensità che mettiamo in allenamento. Il risultato della partita è determinato in grandissima parte da come ti prepari in settimana».

Dopo queste tre vittorie cambiano gli obiettivi?
«Per ora abbiamo dimostrato che non meritiamo l’ultima piazza in classifica, per il resto credo che si debba giocare ogni singola sfida puntando a vincere. Alla fine faremo i conti».

Come giudichi il tuo campionato fino ad ora?
«Il mio rendimento non è certamente stato lineare, ho avuto alti e bassi e a volte sono finito anche in tribuna. Nelle ultime partite sono andato bene ed ora il mio obiettivo è confermarmi a questi livelli».

Sabato sera in casa contro Villafranca, partita sulla carta non impossibile dopo quello che avete fatto a Tortona?
«Attenzione a non cadere in questo errore, ogni partita ha una sua storia e noi dobbiamo mantenere intensità ed attenzione per tutta la gara. Solo così potremmo riuscire a vincere».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento