Questo sito contribuisce all'audience di

Basket - L'Assigeco non si ferma più: Forlì ko

Piacenza non si ferma più: il terzo successo consecutivo per la formazione di Andreazza arriva al termine di una sfida condotta tutta in rimonta. Contro Forlì i biancorossi pagano una prima metà di gara in cui il pallone non vuole saperne di...

Coach Andreazza durante un time out
Piacenza non si ferma più: il terzo successo consecutivo per la formazione di Andreazza arriva al termine di una sfida condotta tutta in rimonta. Contro Forlì i biancorossi pagano una prima metà di gara in cui il pallone non vuole saperne di entrare nel canestro dell’Unieuro poi, quando si arriva a un passo dal rendere la rimonta al limite dell’impossibile, ecco che sale in cattedra Stefano Borsato. E’ lui, al termine miglior marcatore della gara con 22 punti, a trascinare i compagni mostrando la via del canestro con una serie che spezza l’entusiasmo degli avversari e permette all’Assigeco di respirare.

Piacenza lascia subito intendere in avvio di voler dar vita a una gara tutta di corsa, puntando su una difesa aggressiva e su una velocità di esecuzione particolarmente alta. Il risultato più concreto sono i due falli di cui si carica Crockett a metà del primo quarto, costretto a lasciare il campo sostituito da Francesco Infante, protagonista lo scorso anno con la maglia del Bakery. Il problema principale è che Forlì non sbaglia un colpo da tre punti e quando mancano due minuti alla prima sospensione è avanti 14-9. Dal canto suo l’Assigeco invece fatica eccessivamente a trovare la via del canestro, soprattutto dalla lunga distanza, ed è sempre costretta a rincorrere. Non appena parte il secondo quarto gli ospiti doppiano la squadra di Andreazza sul 19-8, poi la tripla di Borsato potrebbe essere il segnale del risveglio. Ma l’illusione dura pochi istanti: Paolin segna da distanza siderale e quindi ruba palla ai biancorossi fuggendo verso il canestro per il 30-15. Il problema di Piacenza è che corre tanto e spesso anche velocemente, ma l’eccessiva rapidità non consente ai padroni di casa di essere lucidi, così quando arriva il momento dell’intervallo lungo gli avversari sono avanti 35-21.

Cambia il campo e cambia anche l’inerzia della gara, grazie principalmente a Borsato che con due triple consecutive (sommate alla precedente conclusione da due punti) in un attimo porta Piacenza per la prima volta a un possesso di distanza dagli avversari. I padroni di casa si sbloccano dalla lunga distanza e Raspino firma il sorpasso 44-43. Manca ancora un quarto alla fine e le emozioni sono tutte concentrate negli ultimissimi secondi, quando le squadre arrivano appaiate allo sprint decisivo. Sul 64-63 per i biancorossi Borsato sbaglia il tiro, Infante si presenta al rimbalzo ma subisce il fallo di Rotondo che protesta e si prende anche il tecnico nel momento in cui il tabellone indica che mancano 54 secondi dal termine. La serie dei liberi porta Piacenza avanti 66-63 con la palla in mano; nell’azione successiva altro tecnico a Forlì fra le proteste di tifosi e della panchina, e biancorossi che sfruttano i tiri liberi per portarsi sul 69-63 che di fatto chiude la gara (si terminerà sul 71-63) con i padroni di casa a esultare e gli ospiti a recriminare.

UCC ASSIGECO PIACENZA – UNIEURO FORLI’ 71-63
(9-16, 21-35, 48-48, 71-63)
Piacenza: De Nicolao 2, Costa ne, Jones 12, Raspino 8, Infante 11, Persico, Rossato 9, Dincic, Livelli ne, Gaadoudi ne , Hasbrouck 7, Borsato 22. All.: Andreazza.
Forlì: Rotondo 13, Vico 6, Paolin 9, Ferri 6, Bonacini 4, Infante 6, Thiam, Blackshear 14, Crockett 6, Pierich. All.: Garelli.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento