menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il presidente Marco Beccari durante il discorso alla squadra

Il presidente Marco Beccari durante il discorso alla squadra

Basket - Il Bakery riparte con ambizione ed entusiasmo

Determinazione e ambizione. Sono questi gli ingredienti nuovi in casa Bakery, la squadra biancorossa non ha accusato il colpo della retrocessione in Serie B e il presidente Beccari - che nel frattempo ha chiuso la squadra di...



Determinazione e ambizione. Sono questi gli ingredienti nuovi in casa Bakery, la squadra biancorossa non ha accusato il colpo della retrocessione in Serie B e il presidente Beccari - che nel frattempo ha chiuso la squadra di pallavolo - ha rilanciato per la stagione 2015/2016 allestendo un roster costruito solo ed esclusivamente per puntare alla vittoria e tornare al più presto in A2.
«La retrocessione è digerita - ha detto il numero uno biancorosso - adesso vogliamo iniziare con un nuovo ciclo, la squadra costruita ha l'obiettivo di tornare in Serie A e una volta lì vogliamo stabilizzarci in categoria».

Per raggiungere l'obiettivo il Bakery ha attraversato un profondo rinnovamento estivo, la panchina è stata affidata a un tecnico navigato come Stefano Bizzozi (coadiuvato dal vice Giovanni Lunghini), in società è arrivato il General Manager Dante Anconetani e, infine, c'è il mercato con solo due riconfermati, Giovanni Gasparin e Francesco Infante e due stelle del calibro di Luigi Dordei (Pesaro) e l'argento olimpico (Atene 2004) Matteo Soragna (Orlandina Basket).

«La scorsa stagione ci ha insegnato tanto - prosegue Beccari - perché perdere può fare anche bene. Noi pensavamo di aver fatto tutto il necessario, con giocatori di livello incredibile per Piacenza ma alla fine abbiamo compreso che mancavano alcuni tasselli alla base. L'abbiamo capito e perciò provveduto con l'arrivo di uno staff di professionisti per tornare al livello che compete a questa città. Ma non ci siamo fermati qui, abbiamo voluto l'Under 20 nazionale che si confronterà con le maggiori formazioni italiane proprio per dare uno sbocco a tutta l'attività giovanile».


E poi l'ingrediente segreto. «Dopo la retrocessione dello scorso anno ho visto un entusiasmo incredibile attorno alla squadra, e tutto ciò mi ha spronato a rilanciare, non nascondiamoci: vogliamo vincere e per questo motivo sono arrivati giocatori del calibro di Soragna e Dordei, un tecnico che per la categoria è un lusso e la società è stata rinforzata con l'arrivo di Dante Anconetani, un dirigente di assoluta esperienza. Il progetto avviato con alcune di queste figure è biennale e, soprattutto, adesso abbiamo una panchina lunga in grado di reggere per tutta la stagione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento