rotate-mobile
Basket

Basket - Con un finale da urlo la Bakery supera Capo d'Orlando 90 a 74

Partita combattuta fino a 5 minuti dal termine, poi i padroni di casa hanno segnato una serie di canestri consecutivi che ha messo al tappeto gli orlandini. Prima dell'inizio i tifosi piacentini hanno poggiato dei fiori in tribuna nel posto in cui il presidente Marco Beccari era solito seguire le partite

Piacenza sconfigge la Infotrend Capo d'Orlando nell'anticipo domenicale di A2, per 90-74, punteggio che comunque non riflette l'andamento della sfida. Partita che è infatti stata combattuta fino a 5 minuti dal termine, poi i padroni di casa hanno segnato una serie di canestri consecutivi che ha messo al tappeto gli orlandini.
In ricordo di Marco Beccari, i tifosi piacentini hanno poggiato dei fiori in tribuna nel luogo in cui il presidente era solito seguire le partite, ed insieme con la squadra hanno tributato un lungo applauso al termine della partita. (GUARDA IL VIDEO)
Per i biancorossi in evidenza Anthony Morse con 26 punti ed 8 rimbalzi, e l'altro americano Raivio con 20 punti realizzati, mentre Venuto ha convinto in regia con 6 assist.
Prestazione invece ondivaga per Federico Bonacini: primo tempo rivedibile poi esplode nel terzo quarto con triple e contropiedi, mettendo grande intensità sui due lati del campo (16 punti e 3 palle rubate).
Per quanto riguarda gli ospiti vanno in doppia cifra King e Mack (14 e 11 punti), oltre a Traini e Diouf, entrambi con 10 punti a referto. Giornata no per Vecerina, che in 22 minuti di utilizzo riesce solamente a perdere palloni e protestare con gli arbitri.
Fuori fase per i piacentini è invece Lucarelli, con un solo punto realizzato, mentre il pivot di riserva Sacchettini gioca un ottima partita prima di uscire per falli a causa di un fallo tecnico, dopo un urlo in faccia ad un avversario.
La chiave della partita sono i rimbalzi; ben 45 per la Bakery di cui 20 offensivi, solo 26 totali per la Infodrive. C'è stata dunque grande differenza a livello di energia ed atletismo dentro l'area, che alla lunga ha deciso l'esito della partita.
Un'azione su tutte che riassume la sfida: palla rubata di Lucarelli che lancia Bonacini in contropiede, gli ospiti non rientrano ed è schiacciata a due mani per il giovane playmaker. Il tifosi si scaldano e da quel momento Piacenza sa che non può più perdere, e scava un solco troppo profondo per i siciliani, che perdono così un'importante sfida salvezza.
Con questa vittoria la Bakery si porta a soli due punti in classifica dall'Urania Milano, e stacca di quattro lunghezze appunto Capo d'Orlando. Un buon bottino dunque, ma il prossimo weekend i biancorossi avranno di fronte un avversario molto ostico, cioè Cantù, una delle squadre che lottano per la promozione in A. Se i ragazzi di coach Campanellar metteranno in campo la stessa energia di oggi, c'è qualche chance che il miracolo si compia.

Bakery Piacenza – Infodrive Capo d’Orlando 90-74

Bakery Piacenza: Venuto 7, Raivio 20, Donzelli 8, Morse 26, Chinellato 2, Carone NE, Sacchettini 8, Bonacini 16, Lucarelli 1, Czumbel 2, El Agbani. All. Campanella

Infodrive Capo d’Orlando: King 14, Mack 11, Traini 10, Laganà 9, Poser 6, Romagnolo NE, Vecerina 7, Bartoli 3, Telesca NE, Reggiani 4, Diouf 10. All. Cardani

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket - Con un finale da urlo la Bakery supera Capo d'Orlando 90 a 74

SportPiacenza è in caricamento