menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basket - Bakery Piacenza per ripartire contro San Vendemiano

Bakery che si appresta ad affrontare la seconda trasferta consecutiva, dopo quella di Orzinuovi, in terra veneta, contro San Vendemiano (sabato palla a due alle 20.30)

Bakery che si appresta ad affrontare la seconda trasferta consecutiva, dopo quella di Orzinuovi, in terra veneta, contro San Vendemiano (sabato palla a due alle 20.30). Dopo la sconfitta patita nell’ultima uscita, i ragazzi di coach Steffè vogliono subito invertire la rotta per tornare alla vittoria. Il primo a voler riportare il sorriso a Piacenza, è il nuovo acquisto Giovanni Bruni. Non prima però di aver analizzato cosa non è andato bene ad Orzinuovi.

“Purtroppo ci siamo un po' portati dietro nel match quel primo quarto che ci ha visto andare sotto nel punteggio, ed è stato quello che ha fatto la differenza a svantaggio nostro. La reazione, che abbiamo avuto nel secondo tempo, è sintomatico di un gruppo che ha lottato fino alla fine, con tutte le proprie energie e le proprie armi a disposizione. Ci è mancato anche un pizzico di fortuna, perché se una loro tripla di tabella non fosse entrata, magari potevamo arrivare a -2, -1 e giocarci tutto nel finale”.

Poi il numero 30, passa a ragionare sulla trasferta di sabato. “Io credo che per il campionato che la società vuole fare, bisogna prima di tutto bisogna pensare a noi stessi, e trovare il giusto equilibrio per affrontare nel migliore dei modi le ultime partite di campionato che rimangono. Dobbiamo avere rispetto per qualsiasi avversaria, che sia San Vendemiano sabato o chi per loro. Però diciamo che il lavoro è molto orientato verso noi stessi, e verso il nostro miglioramento sotto tutti gli aspetti del gioco, che ci dovrà portare a giocare 40 minuti con la stessa intensità”.

Il neo giocatore Bakery poi si esprime anche sui nuovi compagni e il nuovo staff con il quale è entrato in contatto. “Fin da subito c’è stato feeling. Con il presidente condividevamo gli stessi obbiettivi, e le sue parole mi hanno stimolato a venire a Piacenza per regalare a questa società il palcoscenico che merita. Con la squadra e con il coach, è stata questione di mezzo allenamento. Io sapevo di arrivare in una squadra di alto profilo, con giocatori di assoluto livello e perciò cercherò di migliorare quella che sono l’intensità e il tasso tecnico della squadra, per arrivare preparati alla post season”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento