Questo sito contribuisce all'audience di

Basket - Assigeco senza freni: quinta vittoria

L’Assigeco Piacenza non si ferma più. Centra la sua quinta vittoria consecutiva e lo fa andando ad espugnare il difficile campo di Ravenna, in quello che era uno dei big match della settima giornata di Serie A2 Citroen. Ravenna parte subito con...

I festeggiamenti a fine gara
L’Assigeco Piacenza non si ferma più. Centra la sua quinta vittoria consecutiva e lo fa andando ad espugnare il difficile campo di Ravenna, in quello che era uno dei big match della settima giornata di Serie A2 Citroen.
Ravenna parte subito con grande aggressività decisa a far valere il fattore campo: 4-0 per la Orasì dopo i primi 2 minuti. Ci pensa Infante a sbloccare il punteggio per l’Assigeco con un canestro e il tiro libero aggiuntivo.
Anche Jones decide di iscriversi alla partita con 6 punti consecutivi che fruttano a Piacenza il primo vantaggio (7-9 al 4’).
Ravenna non si scompone troppo e, grazie anche, al buon impatto dalla panchina del grande ex Chiumenti (5 punti) chiude il primo quarto in vantaggio 16-13.

Ad inizio secondo quarto è Matteo Formenti a salire in cattedra per Piacenza. L’ex Sassari realizza un bel sottomano di sinistro in penetrazione e due triple consecutive dall’angolo che valgono la nuova parità a quota 23 al 15’.
Hasbrouck e Infante spingono ancora avanti l’Assigeco siglando un parziale di 8-0 per il 23-28 al 16’.
Pronta la risposta di Ravenna che si riporta immediatamente avanti con le conclusioni dalla media di Masciadri e di Marks (29-28 al 18’).
La partita prosegue sui binari di un grande equilibrio con le due squadre pronte a rispondere colpo su colpo ai rispettivi tentativi di allungo. Il punteggio rimane basso così come le percentuali da tre punti (3/12 per Ravenna, 3/13 per Piacenza). All’intervallo lungo il punteggio è di 31-30 in favore dell'Assigeco.

Uno scatenato Bobby Jones prende letteralmente per mano i compagni nella prima parte del terzo quarto guidando l’Assigeco al primo massimo vantaggio sul 34-42 al 26’. Per l’ex Caserta 9 punti (17 totali) grazie a conclusioni sia nel cuore dell’area sia dai 6,75.
Piacenza continua ad approfittare degli innumerevoli errori al tiro di Ravenna volando sul +9 al termine della terza frazione: 39-48.

Al rientro in campo Ravenna mostra tutto un altro atteggiamento in difesa costringendo gli ospiti a svariate palle perse e a tiri forzati allo scadere dei 24". L’Assigeco trema ma non sbanda, conservando la leadership del match. De Nicolao in penetrazione segna il primo canestro dal campo dei piacentini dopo ben 6 minuti di completa siccità offensiva (44-50 al 36’).
Nel concitato finale si assiste agli ultimi vani tentativi di rimonta di Ravenna mentre dall’altra parte Borsato chiude definitivamente i giochi dalla lunetta (4/6 per la guardia ex Siena) sul fallo sistematico messo in atto dai padroni di casa nei secondi finali.
Piacenza si impone per 58-55 centrando così la quinta vittoria consecutiva e raggiungendo Treviso al secondo posto in classifica.

Miglior giocatore del match è Bobby Jones, autore di 17 punti e 15 rimbalzi. Bene anche Formenti con 12 punti uscendo dalla panchina. Per Ravenna, Tambone e Masciadri sono gli unici ad andare in doppia cifra con, rispettivamente, 16 e 11 punti. Il prossimo appuntamento per l’Assigeco sarà la sfida di domenica 20 novembre, quando, alle 18, sul parquet del PalaBanca, arriverà la Proger Chieti.

ORASÌ RAVENNA – UCC ASSIGECO PIACENZA 55-58
(16-13, 30-31, 39-48, 55-58)
Ravenna: Masciadri 11, Montaguti, Scaccabarozzi, Raschi, Smith 6, Sabatini 4, Sgorbati, Chiumenti 8, Crusca 6, Tambone 16, Seck, Marks 4. All.: Martino.
Piacenza: De Nicolao 2, Infante 9, Borsato 8, Rossato, Raspino, Persico, Dincic, Jones 17, Formenti 12, Hasbrouck 10. All.: Andreazza.

ANDREAZZA: «PER VINCERE A RAVENNA BISOGNA SAPER SOFFRIRE»
Devo dire di essere arrivato qui intimorito da questa gara contro Orasi Basket Ravenna, perché sin dall’inizio del Campionato ha dimostrato di essere una squadra veramente forte, che ha meritato la posizione in classifica in cui si trovava sino a stasera, che ha giocato con grande piglio la gara, seppur persa, contro Trieste, da vera grande squadra.
Dall’altra parte, però, questa sera c’eravamo noi, che siamo stati veramente bravi a giocare una partita di grande sacrificio, perché per vincere qua bisogna saper soffrire.
Tenere Orasi Basket Ravenna a 55 punti, quando di media ne segnava 75/76, in una partita realmente molto dura e senza un pivot come Persico da poter far girare, credo sia un ottimo risultato ed una nota di merito per i miei giocatori.
E’ stata comunque un bel match, nonostante il punteggio basso, e stiamo prendendo coscienza di quanto stiamo migliorando e diventando più forti giorno dopo giorno, in un campionato durissimo.
Questa vittoria, per noi, vale doppio: prima di tutto per il valore della squadra avversaria poi per come abbiamo saputo soffrire.
Le due precedenti vittorie esterne sono state, a differenza di questa, molto più ‘facili’, in particolare a Recanati; ma anche a Verona, dove abbiamo sofferto all’inizio e poi portato a casa il risultato, abbiamo difeso bene, aiutandoci e compattando la squadra.
Stasera siamo stati ‘bruttini’ in attacco, però bisogna anche saper vincere così, ogni tanto: è la quinta vittoria consecutiva e ne siamo ben contenti, comunque.
Tra quattro giorni abbiamo un altro osso duro da affrontare, Proger Chieti, nel nostro PalaBanca di Piacenza, dove abbiamo intenzione di proseguire il cammino che stiamo percorrendo.
Oltre alla preparazione tecnica e tattica di ogni singola partita, sono sicuramente l’umiltà ed il lavoro duro le caratteristiche che ci contraddistinguono, nonché il sacrificio che ci permette di far fronte alle difficoltà di qualche singolo; l’impegno generale non manca mai ma, sicuramente, mi aspetto anche, per il prossimo incontro casalingo, i ragazzi che han giocato poco o meno bene questa sera, diano una grande mano a chi si è speso di più questa sera e deve recuperare le energie per la sfida.
Complimenti, quindi, a Ravenna e complimenti soprattutto ai miei giocatori per il risultato ed il secondo posto in classifica raggiunto stasera.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento