Questo sito contribuisce all'audience di

Basket - Assigeco: «Progetto triennale per puntare in alto»

La parola più utilizzata è “sinergia”. Si usa la prima volta per raccontare l’approccio fra Assigeco e Piacenza basket, diventato un fidanzamento e successivamente un matrimonio, si ripete per sottolineare quanto sia importante unire non solo le...

Da sinistra: Stecconi, Curioni, Dosi, Concordati e Timpano
La parola più utilizzata è “sinergia”. Si usa la prima volta per raccontare l’approccio fra Assigeco e Piacenza basket, diventato un fidanzamento e successivamente un matrimonio, si ripete per sottolineare quanto sia importante unire non solo le società ma anche i territori, si consolida nel momento in cui si annuncia che oltre all’utilizzo del PalaBanca l’accordo con l’Lpr volley porterà anche ad abbonamenti in comune per la prossima stagione, con la presentazione prevista intorno alla metà di luglio.
Assigeco e Piacenza basket sanciscono la propria unione in Municipio di fronte a tre sindaci. C’è il padrone di casa Paolo Dosi, con il suo vice Francesco Timpano, ma anche i primi cittadini di Casalpusterlengo e Codogno, rispettivamente Gianfranco Concordati e Francesco Passerini. Al loro fianco gli elegantissimi Franco Curioni e Gigi Stecconi, presidente e vice della neonata Assigeco Piacenza, mentre fra il pubblico prenderà la parola Antonio Galli, numero uno della federazione basket piacentina.

IL SETTORE GIOVANILE
Il numero uno della società di basket parte dalla base e lo fa citando a più riprese «l’importanza di un settore giovanile sul quale abbiamo lavorato parecchio e che ci sta dando grandi soddisfazioni. La nostra casa è basata su di loro». Le fondamenta ci sono, ma adesso si guarda molto più in alto: «Con la realtà che siamo riusciti a costruire dobbiamo pensare in grande». Vale a dire, un progetto almeno triennale al termine del quale l’Assigeco vuole raggiungere il vertice del basket italiano. «Avevamo varie offerte - prosegue Curioni - ma abbiamo scelto Piacenza sostanzialmente per due motivi. Il primo è l’umiltà di Stecconi, aspetto che contraddistingue anche noi, il secondo l’impegno che anche loro stanno mettendo nel settore giovanile. Per questo è partito un discorso alla pari nonostante la nostra prima squadra fosse in A2 e quella di Piacenza in C Gold».
Il tempo degli annunci è terminato, adesso bisogna mettersi dietro la scrivania per creare la nuova società. come spiegato da Stecconi. «Stiamo lavorando con grande attenzione, perché solo da un gruppo forte possono nascere soddisfazioni e successi». Il vicepresidente ha poi sottolineato l’importanza di giocare al PalaBanca («Una struttura da Serie A») oltre alla stretta collaborazione con l’Lpr volley, gestore dell’impianto: «E’ una situazione anomala. In Italia solo a Verona e Trento ci sono impianti che ospitano contemporaneamente basket e pallavolo di Serie A, ma noi siamo le uniche realtà che collaborano attivamente».

«OPERAZIONE IN CONTROTENDENZA»
Aspetto importante anche per trovare sinergie utili a livello commerciale. Situazione sottolineata a più riprese dai sindaci presenti, mentre Galli, massimo dirigente della federazione provinciale, ripete a più riprese la «serietà e la solidità del Piacenza basket».
«Avete dato vita a un’operazione in controtendenza - sono le parole di Dosi, ribadite successivamente da Concordati e Passerini - perché in momenti in cui tutti tendono a proseguire da soli voi avete unito le risorse e questo vi porterà ad avere maggiori risultati. La A2 di basket è attesa da tutto il territorio e non parlo solamente del Piacentino, ma anche dalle province limitrofe».
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento