menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basket A2 - L'Assigeco si ferma a Mantova (78-52), decisivo per i piacentini un brutto secondo tempo

Il momento chiave è l’inizio del terzo periodo, quando Mantova opera il break decisivo ai fini del risultato. l’Assigeco segna solo 16 punti nel terzo e quarto periodo e la Pompea porta a casa i due punti

Un secondo tempo deficitario dal punto di vista delle percentuali al tiro e con soli 16 punti messi a segno condanna l’Assigeco Piacenza alla sconfitta alla Grana Padano Arena di Mantova. La squadra di coach Gabriele Ceccarelli aveva cominciato molto bene, andando anche a +9 nel corso del secondo periodo, ma il terzo quarto è stato fatale per i biancorossoblu. Unico in doppia cifra Marco Santiangeli che ha chiuso con 16 punti la sua partita.  

LA CRONACA – Buono l’inizio per l’Assigeco che grazie ad un canestro nel pitturato di Molinaro si porta sull’8-4 con timeout immediato per i padroni di casa. Santiangeli lucra il secondo fallo di Raspino e poi completa il gioco da tre punti che porta i biancorossoblu sul 13-7 del 6’. Si sblocca anche Hall che prima porta Piacenza a +8, quindi segna da quasi metà campo la tripla del 20-11.
E’ la tripla di Ghersetti a chiudere il primo periodo (14-20) e quella di Massimo Ferraro ad aprire la seconda frazione (16-23), anche se i padroni di casa piazzano un 5-0 che sul 21-23 induce Ceccarelli al timeout. Sospensione da cui Piacenza esce molto bene tornando a +7 grazie a 5 punti consecutivi di Ogide, ma poi subisce il rientro prepotentemente dei padroni di casa che tornano avanti con due triple distanza siderale di Clarke per il 33-28. L’elastico continua: Ghersetti spara da tre, Hall guadagna un fallo sulla sirena finale del secondo periodo e le squadre vanno all’intervallo lungo sul 38-36.
Il terzo periodo prende il via con l’allungo dei padroni di casa che con la tripla di Clarke volano sul 52-40 dopo 6’. Piacenza fatica a trovare il canestro ed è Raspino a firmare il 58-40 con un lay-up al 27’. Da quel momento la partita perde di contenuti: l’Assigeco arranca al tiro e i padroni di casa possono controllare fino alla sirena finale.

MOMENTO CHIAVE – L’inizio del terzo periodo, quando Mantova opera il break decisivo ai fini del risultato. l’Assigeco segna solo 16 punti nel terzo e quarto periodo e la Pompea porta a casa i due punti.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Solo Marco Santiangeli va in doppia cifra per l’Assigeco: per lui 16 punti con 4 falli subiti. 10 rimbalzi per Andy Ogide, 8 per Mike Hall che mette a segno 8 punti.

CURIOSITA’ STATISTICHE – Percentuali molto deficitarie per l’Assigeco: 19/53 totale dal campo per i biancorossoblu, che tirano 6/23 dall’arco. I rimbalzi dicono Piacenza: 45 a 41.

PROSSIMA AVVERSARIA – XL Extralight Montegranaro, domenica 29 Dicembre, alle ore 18, al PalaBanca di Piacenza.

POMPEA MANTOVA- ASSIGECO PIACENZA 78-52
(14-20, 24-16, 23-10, 17-6)

Mantova: Sarto 8, Colussa, Poggi, Raspino 9, Visconti 5, Ferrara 4, Vigori ne, Ghersetti 18, Maspero 5, Epifani, Clarke 17, Lawson 12. All. Finelli

Piacenza: Montanari ne, Faragalli  ne, Hall 8, Ogide 7, Molinaro 4, Rota 4, Gasparin 6, Piccoli 2, Ihedioha 2, Ferraro 3, Santiangeli 16. All. Ceccarelli

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento