Questo sito contribuisce all'audience di

Basket A2 - Assigeco Piacenza corsara a Roseto e torna alla vittoria

La partenza lanciata dei biancorossi nel primo quarto (14-25) ha tracciato la strada per questa seconda vittoria stagionale (72-88)

L’Assigeco Piacenza torna a casa con due punti preziosissimi in saccoccia. Due punti arrivati dopo una partita condotta dall’inizio alla fine e che danno ossigeno ad una classifica che iniziava a farsi preoccupante. Una vittoria che assume significati ancora più importanti perché arrivata nonostante le assenze di Formenti e Costa e con un Fontecchio, rientrante dall’infortunio, ancora a mezzo servizio.

La cronaca: Al PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi si affrontano due squadre in crisi di risultati: da una parte l’Assigeco Piacenza reduce da 4 sconfitte nelle ultime 5 partite, dall’altra i padroni di casa degli Sharks, ad oggi, incapaci di centrare i primi due punti stagionali e fanalino di coda del Girone Est di Serie A2 Old Wild West. Inizio deciso da parte dell’Assigeco Piacenza con capitan Infante a guidare i biancorossoblu sul 2-7 dopo i primi 4 minuti di gioco. Roseto fatica tremendamente a trovare il canestro, Guyton & co ne approfittano allungando sul 4-14. I biancorossoblu sono padroni assoluti della prima frazione. La tripla sulla sirena di Arledge (9 punti per lui) fissa il risultato sul 14-25 dopo i primi 10’.

Francesco Infante (18 punti) fa di tutto per tenere a contatto gli Sharks ma Piacenza mantiene saldamente il controllo anche nel secondo quarto sospinta dai canestri di Arledge (12 punti), Guyton   e Reati (8 punti a testa). All’intervallo lungo i ragazzi di coach Zanchi sono ancora avanti 36-47. Piacenza continua a macinare gioco anche al rientro dagli spogliatoi. Arledge mette in mostra tutto il suo atletismo, incontenibile per la difesa rosetana. E’ anche grazie agli 8 punti nel quarto dell’ala americana che l’Assigeco arriva a toccare anche il +17 (44-61). Contento e F.Infante (20 punti) provano a ricucire lo strappo per gli Sharks senza però mai riuscire a ridurre lo svantaggio al di sotto della doppia cifra. L’ultimo quarto rappresenta semplice amministrazione per l’Assigeco che arriva a toccare anche il +20 (66-86) nei minuti finali. Finisce 72-86 per Piacenza.

Momento chiave: la partenza lanciata dei biancorossi nel primo quarto (14-25) ha tracciato la strada per questa seconda vittoria stagionale. Protagonisti biancorossoblu: Jon Arledge è il migior marcatore dell’Assigeco a quota 20 punti (anche 9 rimbalzi per lui) ben coadiuvato da Carlton Guyton (18 punti). Doppia cifra anche per Reati (14 punti con 4/8 da tre e 8 rimbalzi), Infante (11 punti), Sanguinetti (12 punti).

Curiosità statistiche: Piacenza ha tirato con il 55% complessivo dal campo (10/21 da tre punti) concedendo poco più del 40% agli avversari. Dato particolare quello dei rimbalzi dove i rosetani hanno vinto la sfida catturandone 37 contro i 30 dei biancorossoblu. Prossimo avversario: Dinamica Generale Mantova, il 12 novembre, alle ore 18 al PalaBanca di Piacenza.

ROSETO SHARKS – ASSIGECO PIACENZA 72-88
(14-25, 22-22, 15-17, 21-24)

Roseto: Casagrande 9, Combs 7, Zampini 12, Contento 13, Lupusor 7, Infante 23, Palmucci ne, Lusvarghi, Di Bonaventura 1, Alessandrini ne, D’Eustachio. All.: Di Paloantonio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Piacenza: Sanguinetti 12, Arledge 20, Oxilia 7, Reati 14, Guyton 18, Diouf ne, Infante 11, Costa ne, Seye ne, Dincic ne, Oriti ne, Fontecchio 6. All.: Zanchi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • La Pedrini durissima contro Piacenza: «Si sciacquino la bocca prima di parlare di Callipo»

  • Si va verso la prosecuzione dell'attività anche per la Seconda categoria. Per la Terza si deciderà a breve

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento