menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Perin, playmaker della Bakery (f. Petrarelli)

Marco Perin, playmaker della Bakery (f. Petrarelli)

Entusiasmo e voglia della quarta vittoria consecutiva: la Bakery chiede strada a Ozzano

Per i biancorossi trasferta insidiosa in casa di una formazione in piena lotta per i play off

La Bakery Piacenza si prepara ad affrontare una nuova trasferta, sabato sera alle 20.30 ad Ozzano. Dopo tre vittorie consecutive arrivate in maniera molto convincente, i biancorossi vogliono replicare contro la formazione bolognese, che attualmente occupa l’ottava posizione in classifica, l'ultima utile in chiave play off. All’andata gli uomini di Campanella si imposero sulla Sinermatic con un netto 86-54 con un terzo quarto formidabile (parziale di 34-9) e cinque uomini in doppia cifra. Per affrontare l’insidiosa trasferta di Ozzano, abbiamo chiesto a Marco Perin di introdurci al match del Pala Arti Grafiche Reggiani.

Dopo 3 vittorie consecutive e una vittoria oltre i 100 punti, non c’è nessuna voglia di fermarsi. Come è andata la settimana e come vi siete preparati in vista del match con Ozzano?

«Si è vero, arriviamo da 3 vittorie consecutive e sicuramente l'entusiasmo e la voglia di continuare a fare bene sono molto alti. Stiamo preparando al meglio la trasferta molto insidiosa di Ozzano che non sarà facile. Attualmente i nostri avversari sono a metà classifica e in piena corsa per i playoff quindi la loro motivazione sarà molto alta. Il loro campo è molto insidioso e difficile con molti tifosi a sostenerli e di questo fanno il punto di forza. Noi dovremo essere bravi a rimanere uniti in qualsiasi frangente della gara soprattutto nei momenti di difficoltà che sicuramente non mancheranno»

Il focus su Ozzano

La Sinermatic Ozzano occupa l’ottava posizione in classifica con 22 punti e 11 vittorie all’attivo. La squadra allenata da coach Grandi arriva da due sconfitte consecutive contro le corazzate Rimini e Fabriano. L’uomo più pericoloso da arginare, nonché capitano della squadra, sarà una vecchia conoscenza del basket piacentino: Luigi Dordei, in biancorosso nella stagione 2015-16, che viaggiò con la media di 12.6 ppg e con il 44% al tiro. Ora a Ozzano i punti sono 10.5 ppg, 47% al tiro da due e 43% al tiro da tre. Altri uomini da tenere d’occhio saranno Montanari (10.9 ppg) che da poco ha raggiunto quota 1000 punti con la maglia rossoblù, Morara e il pivot Crespi. Il roster è molto giovane, con il solo Dordei nato negli anni’80 e gli altri nati tutti tra il 1991 e il 2000.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento