rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Basket

Si decide tutto nell'ultimo quarto, la Bakery cede a Mantova 89-81

Thomspon segna da ogni posizione ed è immarcabile, Lucarelli ne mete 26 ma non è sufficiente. Mercoledì nuova sfida casalinga con l'Urania

La Staff Mantova si impone sulla Bakery Piacenza per 81-89. Decisivi i 28 punti di Thompson che segna da ogni posizione: non gli si può concedere un centimetro. Per i biancorossi in evidenza Lucarelli che realizza la bellezza di 26 punti, oggi è lui l'americano della Bakery. Convincente anche la prova di Donzelli: per lui doppia doppia da 15 punti e 11 rimbalzi.

Partita nervosa, con tanti falli, e qualche decisione arbitrale discutibile, ma nell'ultimo quarto è stata decisamente Mantova ad imporsi. Troppe palle perse per Piacenza, addirittura 23 totali, il doppio di quelle accettabili in una partita. Sono gli stranieri a non entusiasmare in casa biancorossa: 13 punti per Raivio, ma con basse percentuali e troppe forzature, mentre Morse realizza solo 4 punti. Nel finale di partita Campanella preferisce infatti affidarsi a Sacchettini. Dall'altre parte può essere soddisfatto il coach di Mantova Giorgio Valli: tutti hanno dato un contributo alla causa. Stojanovic ha portato imprevedibilità all'attacco, Laganà ha approfittato della maggiore fisicità per attaccare Bonacini spalle a canestro.

Primi tre quarti all'insegna dell'equilibrio, tra i vari alti e bassi sembra che la Bakery possa portare a casa i due punti. Entrambe le squadre provano a mettersi a zona, ma quella piacentina è battuta facilmente, mentre la Staff riesce inizialmente a chiudere l'area, poi si aprono delle voragini per le penetrazioni di Bonacini e Lucarelli. Non convince nemmeno il pressing tutto campo ordinato talvolta da Campanella, che però porta solo punti facili alla Staff, seguita da pochi ma rumorosi sostenitori.

Purtroppo per Piacenza, Perin si infortuna al ginocchio proprio quando aveva infilato un paio delle sue triple. Non sembra niente di grave, in ogni caso. Bakery che può aspettarsi qualcosa di più sia da Czumbel e Chinellato, sia dai due stranieri.

Ora testa a mercoledì, quando al PalaAnguissola arriverà l'Urania Milano, che ha 12 punti in classifica rispetto ai 10 della terzultima Balery. Una vittoria sarebbe provvidenziale per avvicinarsi passo dopo passo all'agognata salvezza.

Bakery Piacenza - Staff Mantova 81-89

(23-19, 13-24, 30-21, 15-25)

Bakery Piacenza: Jacopo Lucarelli 26 (8/8, 2/4), Daniel Donzelli 15 (3/3, 3/5), Nik Raivio 13 (3/8, 2/5), Davide Bonacini 9 (3/5, 0/3), Marco Perin 8 (0/1, 2/4), Michael Sacchettini 6 (2/4, 0/0), Anthony Morse 4 (2/5, 0/0), Riccardo Chinellato 0 (0/1, 0/1), Mark Czumbel 0 (0/1, 0/0), Samuele Ringressi 0 (0/0, 0/0), Matteo Balestra 0 (0/0, 0/0), Zakaria El agbani 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 18 - Rimbalzi: 27 10 + 17 (Daniel Donzelli 11) - Assist: 14 (Nik Raivio 5)

Staff Mantova: Hollis Thompson 28 (7/11, 4/7), Marco Lagana 17 (5/7, 1/2), Vojislav Stojanovic 16 (5/10, 0/2), Antonio Iannuzzi 15 (7/10, 0/0), Riccardo Cortese 8 (1/2, 1/6), Martino Mastellari 3 (0/0, 1/1), Lorenzo Maspero 2 (1/1, 0/0), Beniamino Basso 0 (0/0, 0/0), Gabriele Spizzichini 0 (0/0, 0/0), Moustapha Lo 0 (0/0, 0/0), Armando Verazzo 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 23 - Rimbalzi: 21 4 + 17 (Antonio Iannuzzi 6) - Assist: 19 (Vojislav Stojanovic 6)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si decide tutto nell'ultimo quarto, la Bakery cede a Mantova 89-81

SportPiacenza è in caricamento